Il suo respiro per chi è rimasto senza…

AmipElena Drozinanata a Trieste il 15 giugno 1978, è una pallavolista italiana e pluripremiata palleggiatrice. Impegnata attivamente nello sport, ha deciso di prestare la sua voce ad un nobile progetto: diventare Testimonial Ufficiale Amip.

Infatti Sport e Salute sono due valori importantissimi che camminano parallelamente.

Come hai conosciuto l’Amip?

«Sono diversi anni che conosco l’Amip grazie all’amicizia con la famiglia Della Volpe. Conoscevo benissimo questa patologia così importante e subdola di cui Lello Della Volpe , referente Regionale, ne è l’esempio. In tutti questi anni ho assistito alle varie manifestazioni, in cui anch’io ho fatto la mia piccola parte. Negli ultimi quattro anni ho avuto l’onore di giocare con il logo dell’Amip sulla nostra maglia da gara ed abbiamo sensibilizzato un po’ tutti nel far conoscere questa malattia».

Cosa si prova ad essere la testimonial ufficiale Amip?

«Per me è un grande onore. Come già detto, ho sempre seguito da vicino questa associazione, ma ,ora che ne faccio parte a tutti gli effetti, mi impegnerò in prima persona a far sì che la voce dei malati di Ipertensione Polmonare sia ascoltata sempre di più. Sono di Trieste e sfortunatamente sono venuta a conoscenza che anche nella mia città c’è un gran numero di malati. Mi sento di dire che porterò in tutta Italia la voce dell’Amip e le loro esigenze e problematiche».

Cosa ti proponi di fare per promulgare l’informazione riguardo questa malattia?

«Lello Della Volpe ed io ,con tutta la sua organizzazione, abbiamo già messo in moto varie iniziative sociali per avvicinare le persone a questa malattia. Tutte le settimane giro per le scuole di Aversa e provincia per sensibilizzare i piccoli studenti delle scuole elementari e medie all’esistenza di questa particolare malattia che spesso è difficile da diagnosticare. Parlerò di tutti i sintomi e segnali che essa può dare e farò capire che non bisogna sottovalutare alcuni di essi, che spesso vengono confusi con  altri tipi di malattie e quindi non hanno il loro giusto peso. Conoscendoli si può combatterla meglio. Ringrazio il Presidente Vittorio Vivenzio ,che è il deus ex machina dell’ Amip Onlus che da anni combatte al fianco di tutti i malati di ipertensione polmonare , per avere scelto me come testimonial di una associazione così importante».

di Flavia Trombetta