Leggi Informare Settembre 2014 N°137

Leggi Informare Agosto 2014 N°136

Leggi Informare Luglio 2014 N°135

Leggi Informare Giugno 2014 N° 134

Leggi Informare Maggio 2014 N° 133

Informare Aprile 2014 N°132

Informare Marzo 2014 N° 131

Informare Febbraio 2014 N° 130

http://issuu.com/informareonline/docs/definitivoperissuu

Officina Volturno

Print Friendly

officina-volturo

 

SOSTIENI L’ASSOCIAZIONE CULTURALE “CENTRO STUDI OFFICINA VOLTURNO”

L’Associazione Culturale “Centro Studi Officina Volturno” ha sede in Castel Volturno in località Pinetamare alla Piazzetta delle Feste N°19.

Centro Studi Officina Volturno

Relazione sull’attività svolta e sui programmi che l’associazione intende perseguire

 

L’Associazione Culturale e Politica Centro Studi Officina Volturno nasce nel 2002 da un’idea del suo fondatore Tommaso Morlando, unitamente al contributo di amici e collaboratori volontari: Fabio Russo, Antonio Lavadera Lubrano, Aldo Spinelli, Anna Pignatiello, Domenico Palmese, Silvana Cacace, e tanti altri. L’intento principe che anima la volontà dei fondatori è quello di operare per il sociale al di fuori dei steccati ideologici imposti dai partiti, in un preciso e particolare momento storico dove la politica, a livello locale, appariva vivere un momento di grande impasse per tutta una serie di vicissitudini che determinarono un brusco calo di credibilità delle componenti partitiche ivi esistenti. Sin dai primi mesi di vita l’Associazione Officina Volturno mostra subito di voler focalizzare il suo impegno nella sensibilizzazione dei cittadini verso la salvaguardia dell’ambiente, da anni vittima dei loschi affari delle ecomafie locali. Molteplici sono le iniziative che nel corso del tempo vengono realizzate, incontri studio, dibattiti, convegni, ai quali partecipano di volta in volta tecnici, addetti ai lavori ed esponenti politici di rilievo regionale e nazionale. Nella fase genetica dell’Associazione vede la luce anche il periodico di informazione cittadina, INFORMARE, distribuito gratuitamente su tutto il litorale Domitio, nonché in alcuni paesi dell’Agro Aversano, Villa Literno, Aversa, Casal di Principe ecc.

INFORMARE è un organo di stampa edito dall’Associazione Culturale Centro Studi Officina Volturno ed è stato registrato presso il Tribunale di S.Maria C.V. con l’autorizzazione n.678 del 03/04/2007. Attualmente INFORMARE, distribuito in circa 4000 copie, è divenuto senz’altro un punto di riferimento per tutti i cittadini di Castel Volturno, e non solo, grazie ai contenuti sempre aggiornati sull’attualità della vita locale, e ad una linea editoriale da sempre aperta a qualsiasi tipo di confronto e dialettica con i lettori.

Nell’anno 2003 Officina Volturno diviene sede di Castel Volturno dell’ANT, Associazione Nazionale Tumori. Nel corso degli anni, attraverso i canonici appuntamenti dell’Ente benefico nazionale, ovvero la distribuzione nelle piazze cittadine delle uova pasquali e delle stelle natalizie, Officina Volturno contribuisce in modo determinante a raccogliere i fondi utili al finanziamento dei c.d. ODO, Ospedali Domiciliari Oncologici, che apprestano l’assistenza sanitaria ai malati terminali di tumori. Quasi 15.000 € sono stati raccolti sino ad oggi.

Nell’anno 2005, per dare un nuovo slancio all’attività dell’Ente, viene creata una struttura parallela all’Associazione, gli Apprendisti di Officina, composta esclusivamente da ragazzi aventi un’età dai  15 anni in poi, dotata di un proprio gruppo dirigente. Tra gli altri appuntamenti che hanno visto in prima linea la partecipazione dell’Associazione Centro Studi Officina Volturno, vanno ricordati “Le Colline di Napoli”, organizzato dall’Associazione RUnaples, ormai notoria gara podistica regionale, durante la quale si distinguono per il loro contributo atletico gli Apprendisti di Officina Volturno, ed ancora “Parchi in Mostra”, grande evento organizzato dalla Regione Campania presso la Mostra d’oltremare, che promuove i prodotti locali dei parchi regionali, alla quale nell’anno 2006 partecipa anche il Comune di Castel Volturno supportato nell’occasione, per l’allestimento dello stand rappresentativo dell’Ente Riserva Foce del Volturno, da molteplici associazioni locali tra le quali Officina Volturno.

Sempre nel 2005 Officina Volturno, da sempre sensibile alle tematiche ambientali, organizza un interessante appuntamento artistico, “Cantiamo l’Ambiente”, spettacolo di musica, pittura, danza e recitazione, organizzato con il supporto dell’allora ente gestore del servizio di igiene urbana, per promuovere la diffusione della raccolta differenziata.

Tra il 2005 ed il 2006 il Tribunale dei minori di Napoli indica l’Associazione Officina Volturno come centro di recupero sociale per alcuni ragazzi messi in prova a seguito di una condanna penale. L’esperienza si mostra positiva nel suo esito.

L’Associazione Officina Volturno non fa mancare il proprio contributo anche alla vita politica del territorio. Da sempre in prima fila nella difesa dei diritti dei cittadini, svolge una costante ed incisiva opera di sensibilizzazione contro la criminalità organizzata, le ecomafie e di tutte le illegalità diffuse sul territorio. Diversi ed importanti sono i momenti durante i quali Officina Volturno profonde la sua opera di sostegno della legalità.

Nell’anno 2005 è tra i promotori ed organizzatori, unitamente alla Proodos ed al compianto Carmine Cretella, nonché all’Associazione Jerry Masslo, di una marcia per la legalità.

Nell’anno 2007 organizza un interessante incontro dibattito durante il quale viene proiettato il film documentario “Il sistema” ed alla quale prenderanno parte numerosi giovani del territorio, esponenti della scena politica locale, nonché le forze dell’ordine, le associazioni ed il parroco di Pinetamare Don Antonio Palazzo, durante il quale si instaura un proficuo e costruttivo dibattito sul tema della criminalità organizzata e le possibili misure di prevenzione da adottare per aiutare i giovani. Sempre nel 2007 Officina Volturno organizza un incontro studio con i giovani Apprendisti di Officina Volturno per leggere insieme alcuni brani del libro Gomorra di Roberto Saviano, che proprio in quel periodo cominciava a circolare.

Nell’anno 2008 Officina Volturno è in primissima fila durante la manifestazione organizzata dal Comune di Castel Volturno in memoria di Domenico Noviello, vittima della criminalità organizzata.

Dal 2009 in poi all’interno di Officina Volturno si struttura in forma più organizzata il gruppo giovani, che intraprende, forte del contributo di decine di ragazzi volontari, un percorso formativo e di partecipazione sociale di grande spessore. Molteplici sono le iniziative organizzate dalle nuove leve dell’Ente in campo culturale e sociale, anche in stretta sinergia con le altre associazioni del territorio tra le quali Libera attraverso incontri con i suoi esponenti ed in particolare con il responsabile provinciale Valerio Taglione, con la NCO di Peppe Pagano diventando per il Natale 2012 punto vendita dei “pacchi alla camorra”, con Lega Ambiente Casapesenna per una manifestazione congiunta, con il sostegno del Presidente della commissione Europea contro le mafie, l’ON. Sonia Alfano, con Assocommercianti di Pinetamare, come la realizzazione di una biblioteca aperta al pubblico, la pulizia della villa comunale in Pinetamare, la presentazione del libro “Confessioni di un killer” della giornalista De Crescenzo, la presentazione del libro “A testa alta” di Paolo Miggiano, la giornata dell’ambiente, il Natalino tenutosi in data 23/12/2012, il corso di fotografia, il corso di recitazione e radio, la formazione di giovani al giornalismo…  solo per dirne alcune.

Nel 2012 il direttivo dell’associazione ha nominato quale nuovo legale rappresentante Giancarlo Palmese, attuale Presidente.

Dal 2012 in poi, fino ad oggi, si è tenuta presso la sede di Officina la presentazione del libro “Io casalese”, scritto da Trilicoso, e presenti all’evento sono stati il pm Magistrato Giuseppe Narducci e l’ass allo sport di Napoli Pina Tommasielli. Nino D’Angelo manifesta il suo consenso ideologico ad INFORMARE presso il Teatro Bristol di Castel Volturno. Officina Volturno ed altre associazioni fanno azione ambientale pulendo la villetta dei bambini al Villaggio Coppola. I ragazzi di OV incontrano il giornalista Vincenzo Ammaliato del Il Mattino, ora nostro caro amico. Festa dell’ambiente presso Piazza delle Feste. Incontro con Don Ciotti in sede; con il Magistrato Raffaele Cantone a Giugliano alla presentazione della nuova sede di Libera intitolata “La vittima innocente di camorra Filomena Morlando”. Visita dei nostri giovani alla Lega Pro animale della Dott.ssa Fritz. Incontro per la commemorazione delle vittime della strage di S. Gennaro con la presenza del Magistrato Sirignano. Presentazione a Giugliano del libro “Visti da vicino” con due giornalisti di Repubblica, che hanno raccontato i segreti della vita privata di Falcone e Borsellino. Incontro con Renato Natale alla Casa del bambino. Intervento a Carovana Missionaria della Pace con Alex Zanotelli. Denuncia dei ragazzi di Officina della piscina abbandonata a Pinetamare. Servizio speciale con Riccardo Bocca dell’Espresso sull’inquinamento. Incontro con Peppe Pagano della NCO di San Cipriano d’Aversa. Incontro con la medaglia d’oro al valor militare Gianfranco Paglia. Incontro con Circolo degli Anzini di Castel Volturno. Manifestazione di Legalità a Casapesenna con Agnese Ginocchio e la piantumazione dell’albero della pace. Intervento su Rai 1 ad Uno Mattina sulla discarica So.Ge.Ri e denuncia pubblica della stessa. Incontro alla clinica Pinetagrande con il manager Dott. Vincenzo Schiavone. Presentazione in sede del libro “Confessione di un killer” di Daniela De Crescenzo, giornalista de Il Mattino. Officina Volturno presente all’America’s Cup tenutasi a Napoli. Giornata ecologica all’oasi dei Variconi con il gruppo della forestale. Giornata di recupero materiali insieme a Legambiente e Unione industriale di Caserta: raccolta pneumatici usati. Presentazione presso la nostra sede del libro “A testa alta”, scritto da Paolo Miggiano. Incontro con l’associazione Arca per manifestazione “Premiamo l’ambiente”. Corso di fotografia digitale fatto con Antonio Cone. Gazebo al Villaggio Coppola “Facciamo un pacco alla camorra”. Incontro con i ragazzi del rugby di Castel Volturno. Manifestazione di 3000 persone in piazza. Incontro a Mondragone con il Capitano Ultimo. Manifestazione “Cento passi contro il pizzo”. Casal di Principe, “la marcia della legalità” in memoria di don Diana. Manifestazione Mondragone con PD per l’ambiente. Manifestazione contro il razzismo allo stadio Collana con intervista a Iezzo e all’ass. Tommasielli. Incontro con Magistrato Antimafia Antonio Ingroia e incontro con De Magistriis al Comune di Napoli. Presentazione del libro “Football clan” di Cantone presso la nostra sede. Incontro con Cardinale Sepe al Progetto Tutoring. Intervista in esclusiva al Magistrato antimafia Raffaele Cantone, tenutasi presso la sua dimora. Innumerevoli denunce, manifestazioni, eventi, esclusive, atti di legalità, incontri, dibattiti, marce ed interviste. Officina Volturno apre le porte a chiunque condivide i nostri stessi ideali e vuole combattere ed operare in onore della legalità.

Sostieni anche tu il Centro Studi ed aiutaci a diffondere un’informazione libera.

Con la tua partecipazione attiva potremmo costruire percorsi duraturi e condivisi in aiuto principalmente ai giovani.
Anche esponendo sul nostro periodico un tuo banner è possibile sostenere quest’iniziativa, ma accettando i principi ed i valori e l’etica alla base dell’associazione.

L’associazione al suo interno ha una consulta di tecnici ed esperti che gratuitamente collaborano alla formazione e alla crescita dei giovani e per loro sono a disposizione una sede con strutture adeguate e sempre in modo gratuito il Presidente è l’Ing. Angelo Morlando. 

Ogni centesimo ricevuto, viene reinvestito per il miglioramento della formazione di questi  ragazzi e principalmente  per arricchire con testi nuovi la piccola biblioteca, PC di ultima generazione, macchine fotografiche e quant’altro necessario  per realizzare al meglio il progetto editoriale.

Il contributo è libero.

Il codice IBAN (Banco di Napoli – Filiale di Castel Volturno) è il seguente:

IT14R0101074870100000001835.

 

A saldo del pagamento sarà inviata una ricevuta non fiscale, deducibile ex art. 10 del D.P.R. 22 dicembre 1986 n. 917 e ss. mm. e ii.

Grazie per ciò che farete.

Il Presidente
Giancarlo Palmese

Per qualsiasi informazione tel: 0815097039

direttore@informareonline.com

Nessun commento ancora

Lascia un Commento

Officina Volturno

Officina Volturno

Comune di Castel Volturno

Comune di Castel Volturno

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti al nostro mensile, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post.

Categorie

Social Widgets powered by AB-WebLog.com.