Sorrento e il Festival dei vini rosati

Tra sabato 13 e domenica 14 maggio p.v. nel capoluogo della penisola sorrentina si svolgerà una importante manifestazione enologica che vedrà l’incontro tra gli amanti del vino, il rosé e le sue mille declinazioni, il tutto favorito dal grande lavoro organizzativo messo in atto dall’Associazione Nazionale “Le Donne del Vino”.

L’Associazione ha convogliato per l’occasione un centinaio di etichette in degustazione da ogni parte d’Italia. Ospite sarà la delegazione delle “Women of Wine” croata e la sua presidente Sanja Muzaferija, giornalista. La Chef italo americana Lidia Bastianich ha accettato di fare da madrina a questa prima edizione del festival: insieme al Sottosegretario di Stato del ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dorina Bianchi e alla presidente delle Donne del Vino Donatella Cinelli Colombini, taglierà il nastro che darà il via ai banchi di assaggio.

Il cuore della manifestazione sarà Villa Fiorentina, sede della Fondazione Sorrento. Una due giorni che si preannuncia con un programma intenso e ricco, che racconterà tutti i volti di questo vino versatile, sociale e positivo. Si svolgeranno tavole rotonde, chiacchierate con le produttrici, un banco d’assaggio con oltre 100 etichette, aperitivi e la “street pizza” di Antonino Esposito. Previsti molti ospiti tra produttrici di vino, giornalisti e giornaliste, ambasciatrici delle Donne del Vino e Sommelier.

Sabato 13 Maggio alle ore 10 ci sarà la tavola rotonda “Pizza e vino rosato”, in programma al Grand Hotel Europa Palace, che rappresenterà un momento di confronto e riflessione sugli sviluppi futuri del rosé e sull’abbinamento con la pizza, sulle sue potenzialità commerciali, in Italia e all’estero, sulle modalità per comunicare efficacemente e in modo innovativo questa alleanza.

Gli allestimenti all’interno di Villa Fiorentino sono stati realizzati da Rete per il packaging sostenibile: 100% Campania con materiale ecosostenibile e con cartone riciclato che insieme a Brevetti Waf, azienda leader in Italia nella realizzazione di materiale per il beverage per Sorrento Rosé, ha realizzato tutte le spumantiere con gli scarti dei supporti siliconi delle etichette autoadesive.

La manifestazione ha il patrocinio del Comune di Sorrento, della Regione Campania e la partnership di AIS Campania, oltre al sostegno di sponsor: Vetreria Etrusca, Brevetti Waf, Rete per il packaging sostenibile: 100% Campania, ABC Travel, Villa Fiorentino, Banca di Credito Popolare – filiale di Torre del Greco, Mormile, Pourquoi Me.

Queste le aziende vinicole partecipanti, divise per Regioni:

Abruzzo: Cantine Mucci, Tenuta Masciarelli, Barone Cornacchia, Tenuta I Fauri. Basilicata: Casa vinicola Armando Martino, Re Manfredi. Campania: Tenuta Cavalier Pepe, Agricola Sorrentino, Terredora di Paolo, Antica Hirpinia, Donna Grazia, Le Vigne di Raito, Cantine Famiglietti. Emilia Romagna: Podere dell’Angelo, Santa Giustina. Friuli Venezia Giulia: Agricola Foffani, I vini di Emilio Bulfon, Villa Parens, San Simone di Brisotto, Cantarutti Alfieri, Tenute Tomasella, Forchir. Lombardia: Fratelli Berlucchi, Conte Giorgi di Vistarino. Piemonte: Ettore Germano, La Scamuzza, Silvia Castagnero, Tenuta Carretta, Marenco, Magda Pedrini, Cascina Castlèt. Puglia: Vetrere, Tenute Rubino, Cantine Fiorentino, Imperatore, Varvaglione Vigne&Vini, Cardone, Soloperto, Garofano Vigneti e Cantine, Consorzio Produttori Vini, Castello Monaci, Vallone, La Marchesa, Paolo Leo, Mottura, Apollonio. Sardegna: Argiolas, Pala. Sicilia: Cantine Settesoli, Donnafugata, Mandrarossa, Judeka. Toscana: Il Corno, Castello di Querceto, I Balzini, Marchesi de’ Frescobaldi, Tenuta Artimino, Casato Prime Donne. Trentino Alto Adige: Villa Corniole, Elena Walch, Maso Martis, Vallarom, Ferrari, Cantine Monfort, Endrizzi, Hans Rottensteiner, Letrari, Gaierhof, Marco Donati. Veneto: Zenato, Masi Agricola, Bortolomiol.