Solidarietà cervinese. Volontariato e cittadinanza attiva

Solidarietà cervinese. Volontariato e cittadinanza attiva

Associazione di volontariato costituita nel 2007 con l’obiettivo di sostenere e promuovere le pratiche del volontariato a favore di soggetti deboli. “Solidarietà cervinese” presta particolare attenzione all’integrazione inter-generazionale, alla prevenzione del disagio minorile e giovanile e alla promozione della cittadinanza attiva in particolare modo attraverso l’inclusione dei giovani nella vita associativa ad ogni livello.
Promuove interventi di socializzazione e partecipazione attiva di minori ed adolescenti attraverso la creazione di spazi e momenti di autentica liberazione e di autonomia inter-individuale; laboratori teatrali e musicali, cineforum, dibattiti, corsi di formazione, momenti dedicati alla lettura e tornei sportivi ove i giovani sono gli assoluti protagonisti.

Su questo filone si colloca la prossima Giornata della Solidarietà che si terrà sabato 25 giugno 2016.

Solidarietà per i bambini del Madagascar
Solidarietà per i bambini del Madagascar

Non Cervino, come avvenuto per le precedenti tre edizioni, ma altra cittadina di Santa Maria a Vico ove è stato necessario trasferire la manifestazione e che, come racconta la presidentessa Angela Valentino, “ha riservato una splendida accoglienza a tutti e che ci dimostra che quando un progetto è serio e sincero lo spirito di solidarietà non incontra limiti geografici ed appartenenze territoriale. Noi di “Solidarietà Cervinese” lavoriamo per un anno intero in funzione di questo evento che rispecchia a pieno lo scopo della nostra associazione: la solidarietà verso chi è meno fortunato. E parallelamente riusciamo a far crescere socialmente e culturalmente i tanti giovani che frequentano tutte le associazioni presenti, sviluppando in loro il senso di cittadinanza, di responsabilità sociale e di legalità. Sui giovani vogliamo puntare perché loro sono il nostro futuro»

Segue il programma dettagliato della

GIORNATA DELLA SOLIDARIETÀ

Il programma prevede spettacoli, animazione e musica dal vivo a partire dalle 16.30, quando è in programma l’apertura degli stand.

Alle 18‬‬ i saluti delle autorità presenti, precederanno tutti gli spettacoli predisposti dalle varie associazioni presenti:

A‪lle 18.30‬‬, “I piccoli… 100 passi verso la legalità (a cura della scuola materna “Padre Pio” di Messercola); ‪

Alle 19‬‬, Ballo e Solidarietà (a cura della associazione “Leo onlus” di Valle di Maddaloni); ‪Alle 20‬‬, Musica dal Vivo (a cura di “House Music” di Santa Maria a Vico); ‪

Alle 20.30‬‬, Performance di danza (a cura della scuola “Crazy Dance” di Maddaloni).

Dopo il saluto delle associazioni presenti, in programma ‪alle 21‬‬, a partire dalle 21.30 il musical “Pinocchio” curato dall’associazione “Solidarietà Cervinese”.

Albero della legalità
Albero della legalità

Quando la rete sociale è vera e concreta, il mondo dell’Associazionismo si muove con le istituzioni locali e scolastiche. Infatti, oltre Solidarietà Cervinese, sono coinvolti anche le Associazioni Alice Onlus, Ali e Radici, Back Stage, Civiltà 2.0, il Comune di Santa Maria A Vico, Crazy Dance, Generazione Libera, House Music, Il Laboratorio, Koinè, La voce dei giovani, Leo Onlus, Libera, Liberamente, Pro Loco Caiazzo, Pro Loco Castel Campagnano, Pro Loco Messercola Forchia, Pro Loco Santa Maria a Vico, Scuola dell’infanzia Padre Pio, Sentieri Nuovi.

Si ringrazia l’Ufficio Stampa per la condivisione del comunicato e si rimanda, per ulteriori informazioni a:

www.solidarietacervinese.net
solidarietacervinese@gmail.com

 

Annamaria La Penna

annamarialapenna@gmail.com

About Annamaria La Penna

Pedagogista, si occupa di educazione, formazione e ricerca universitaria prevalentemente nell'educazione degli adulti e del Life Long Learning. Assistente Sociale, mediatrice familiare e consulente tecnico esperto in servizio sociale forense, è impegnata nei servizi e nelle politiche sociali dal 2001. Ha collaborato con alcune testate, tra cui Viewpoint, magazine di promozione culturale umbro (dove nasce e si forma) fino a giungere nel 2016 nella grande famiglia di Informare, dove ricopre il ruolo di caporedattore e direttore organizzativo. Iscritta agli Ordini professionali degli Assistenti Sociali e dei Giornalisti Pubblicisti della Campania. Obiettivo personale e professionale: con passione e dedizione, continuare a migliorare in qualsiasi cosa faccia.