Sky Wine, l’enoturismo come leva dell’economia locale nel basso Lazio

Probabilmente è la prima volta che tutte  le aziende vinicole della Provincia di Latina vengono inserite in una mappa informativa, al fine di sviluppare un modello di turismo enologico già avviato in altre regioni d’Italia, o in altre realtà del mondo.

Sky Wine”, la nota rassegna itinerante di valorizzazione dei vini e della gastronomia locale nell’ambito dei centri storici della Provincia di Latina, ha concluso in questi giorni la cartografia presentandola sui social network e sul proprio sito web, dove ha riscosso un successo inaspettato.

Con un rapido sguardo è infatti possibile rendersi conto della ricchezza del nostro ambiente e dell’ubicazione delle cantine nella meravigliosa variabilità del territorio, dall’Agro Pontino alla piana di Fondi, dai Colli Formiani al Garigliano.

L’attrattiva del vino coinvolge sempre più un target informato e sensibile al paesaggio, alla gastronomia tipica e all’arte. La cartografia predisposta è un piccolo segnale nato dall’esperienza “Sky Wine” che vede l’enoturismo come leva allo sviluppo dell’economia locale.

Il successo del turismo rurale si afferma pertanto anche con le degustazioni di prodotti tipici di qualità, visite in vigne e cantine.

Gli eventi organizzati da Sky Wine

Inoltre, in un generale processo di sviluppo dell’enoturismo, tutti gli attori – pubblici e privati – hanno un ruolo importante. Il miglioramento delle strutture ricettive e di accoglienza, la creazione di iniziative quali rassegne e degustazioni, l’organizzazione di eventi culturali, workshop, seminari sulle tradizioni locali, la promozione territoriale, possono essere considerati nel loro insieme il vero motore di attrazione turistica.

Anche quest’anno il format SKY WINE, curato  avrà modo di riscoprire borghi e siti storici della Provincia proseguendo un viaggio tra remote atmosfere ed eccellenti produzioni enogastronomiche.

Tre gli appuntamenti SKY WINE in calendario con inizio a maggio per l’edizione della Città di Terracina, nella DOC dell’omonimo e famoso Moscato – dal 13 al 15 maggio. Il Borgo di Fossanova (Priverno) sarà poi il teatro estivo per l’esaltazione dei vini bianchi e spumanti nel weekend del 8-9 luglio, mentre a fine stagione – il 26 e 27 agosto – la Città d’Arte di Sermoneta tornerà ad essere lo scenario medioevale delle eccellenze enogastronomiche del territorio.