Castel Volturno, la Juve vince lo scudetto e il sindaco festeggia

Castel Volturno, la Juve vince lo scudetto e il sindaco fa la sfilata in testa ad un corteo di auto (4/5 auto) che percorre tutto il territorio.

Tifosi della Juve, con il sindaco al centro, festeggiano lo scudetto a Castel Volturno

Alcuni tifosi della Juve arrivano anche sotto la sede ufficiale del Calcio Napoli, Marina di Castello Resort, in modo provocatorio nei confronti della società che da ormai 10 anni è ospita del territorio.
Lo sfottò, fatto anche di scritte vandaliche sui muri (come la foto chiaramente dimostra), pare esser stato pienamente condiviso dal sindaco di Castel Volturno Dimitri Russo, il quale ha pubblicato la stessa foto sulla sua pagina facebook, legittimandone l’azione.

Come se non bastasse, ci sono stati anche spari di fuochi d’artificio e di fumogeni, nonostante in tal senso c’è un ordinanza di divieto dello stesso sindaco Russo.
Non vogliamo strumentalizzare un’azione che definire “infantile” è un eufemismo, ma avendo ricevuto varie segnalazioni da tantissimi cittadini indignati, ci siamo sentiti in dovere di dire la nostra.

Pochi giorni or sono abbiamo assistito ad un servizio televisivo sulle reti nazionali, dove si denunciava la mancanza di personale del Comune di Castel Volturno, al punto da obbligare il sindaco a svolgere le funzioni d’impiegato, oltre le tante problematiche che attanagliano questo territorio, in cui non vengono erogati i servizi minimi di vivibilità per dissesto finanziario.
Allora francamente questi festeggiamenti risultano ancor più fuori luogo, inopportuni e con la mancanza totale di consapevolezza del ruolo, rasentando l’incoscienza e soprattutto la totale incoerenza.

No caro sindaco, LEI non mi rappresenta quando incoscientemente agisce in questo modo, visto che preferisce sfogare le sue passioni personali piuttosto che rappresentare il ruolo che la maggioranza di cittadini ha voluto affidarle, cittadini che certamente sono del SUD (e solo in stretta minoranza Juventini).

Poi ci chiediamo perchè il Presidente Aurelio De Laurentis (come affermato dallo stesso Russo) non gli risponde a telefono e non investe sul nostro territorio.
Non ci dovremo stupire se il Napoli un domani dovesse andar via da Castel Volturno… anche quel giorno il sindaco festeggerà, mentre la città continuerà a morire d’inedia ?

 

La Redazione

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"