Estate, milioni di italiani in partenza: come viaggiare in sicurezza

Viaggiare in sicurezza

Sono milioni gli italiani che nelle prossime ore e nei prossimi giorni si metteranno in cammino verso la meta prescelta per il soggiorno estivo. Prima di partire per un lungo viaggio in auto è necessario prendersene cura. La manutenzione straordinaria per la vostra auto è il primo passo per mettersi in viaggio in tutta sicurezza. In questi periodi in cui si tende a percorrere lunghi tratti è bene osservare dei piccoli accorgimenti.

Le gomme, non devono essere usurate, non ascoltate mai chi vi suggerisce di finirci l’estate per cambiarle. Per accorgervi del loro stato e del fatto che sia ora di sostituirle, ricordate che lo spessore del battistrada (le scalanature) non deve mai essere inferiore ai 4mm. Pneumatici troppo usurati possono essere fonte di pericolo sia per la facilità con cui si forano, sia per lo spazio di frenata che aumenta (situazioni spiacevoli soprattutto in autostrada con famiglia a bordo ed auto carica). Altro elemento importantissimo da non sottovalutare mai sono i freni. Andare al risparmio sui componenti o rimandarne la sostituzione credendo illusoriamente che la stagione più pericolosa sia l’inverno è un errore. Controllare lo stato di usura delle pastiglie e fare attenzione soprattutto quando si usa poco l’auto durante l’anno. Spesso un utilizzo poco frequente è comunque dannoso poiché le parti in oggetto si induriscono diminuendo la loro efficacia.  Controllare lo spessore dei dischi e ove presenti assicurarsi che i tamburi facciano il loro dovere. Ultimi ma non per importanza sono gli organi di trasmissione.

La cinghia di distribuzione, va controllata a scadenze più lunghe e per questo molto spesso la si dimentica. Una cinghia non in forma, se spezzata improvvisamente, potrebbe costarvi l’intero blocco motore.  Esistono poi dei controlli di manutenzione ordinaria come l’olio ed i filtri. Ricordate che sostituire l’olio periodicamente con uno adatto e performante, allunga la vita di tutti i componenti del motore. Un occhiata ai fari, alle luci di posizione ed agli stop. Fatto questo, non resta che mettervi in viaggio e godervi le vacanze. Ricordate di non guidare per troppe ore consecutive, fate una sosta ogni 2 o 3 ore. Allungare i tempi di percorrenza, molto spesso allunga la vita.

Di Raffaele Gala
raffaele.gala931@gmail.com