Castel Volturno, emergenza migranti interviene L’On. Sgambato PD

L’On. Camilla Sgambato del Partito Democratico ha recentemente presentato un’interpellanza parlamentare al Ministro dell’Interno, l’On. Marco Minniti, «sull’emergenza economica, sanitaria e sociale – recita il comunicato redatto dall’Onorevole – che vive da mesi la città di Castel Volturno, dove il Comune, le strutture sanitare ed i presidi delle forze dell’ordine presenti in loco non riescono più a garantire servizi minimi ed essenziali ai cittadini per via delle migliaia di immigrati presenti sul territorio». Un sistema ormai al collasso che richiede un intervento concreto del Governo a sostegno dei vari Enti ed Istituzioni che operano nella città domitia al fine di evitare che l’emergenza non esploda in maniera definitiva, compromettendo gli attuali equilibri sociali che l’amministrazione comunale retta dal sindaco Dimitri Russo, i presidi ospedalieri e di polizia e le associazioni attivamente impegnate hanno saputo garantire e preservare fino ad oggi, seppur tra mille difficoltà allo stato attuale non più sostenibili. Motivazioni e preoccupazione queste condivise con il primo cittadino Russo e con gli altri attori istituzionali territoriali, che hanno spinto la parlamentare del Partito Democratico e componete della Commissione d’inchiesta Migranti a rivolgersi direttamente al titolare del dicastero del Viminale per sollecitare l’adozione di una serie di provvedimenti ad hoc per alleviare le sofferenze di una comunità ormai non più in grado di reggere un peso troppo grande sotto il profilo finanziario, sociale, sanitario e della sicurezza.

«Castel Volturno rappresenta ormai un caso nazionale che va affrontato a livello governativo perché è innegabile che lo sforzo finora profuso dalle Istituzioni locali non può essere più considerato sufficiente a gestire il fenomeno dell’immigrazione in continua crescita, cui non corrispondono interventi seri e concreti. L’Amministrazione comunale, come le direzioni sanitarie degli ospedali ed i responsabili dei presidi di sicurezza che operano H24 sul territorio, non sono in grado di fronteggiare oltremodo una vera e propria emergenza sotto tutti i punti di vista, anche per non perdere di vista l’obiettivo principale della vivibilità della comunità e della integrazione degli extracomunitari, che vede impegnati in prima linea e quotidianamente gli stessi attori istituzionali che chiedono aiuto. Governo e Parlamento sono chiamati a dare risposte concrete ed immediate per venire incontro alle esigenza del territorio, attraverso le misure e gli interventi che abbiamo indicato insieme ai colleghi deputati che hanno condiviso e sottoscritto la mia interpellanza. Abbiamo già chiesto al Ministro Minniti di venire in visita a Castel Volturno e lo incontrerò in occasione della seduta della Commissione Migranti», spiega Sgambato.

«Siamo tra le pochissime città italiane che non caccia via gli immigrati, anzi siamo per l’accoglienza e la condivisione del territorio con gli immigrati, ma certamente va riconosciuta a Castel Volturno una classe demografica più alta per ricevere risorse parametrate alla popolazione effettivamente e realmente presente. Il nostro Comune è strutturalmente in dissesto perché ogni anno spendiamo molto di più di quanto incassiamo in servizi sociali e di sostegno alla persona che eroghiamo ai quasi 20 mila immigrati ed ai tanti che si rifugiano sul nostro territorio. Abbiamo il problema delle seconde case abbandonate negli anni dai legittimi proprietari ed occupate da altri, l’esodo dall’hinterland napoletano di cittadini agli arresti domiciliari che vengono da noi, un alto numero di disoccupati ed inoccupati così da fare della nostra comunità una sorta di ricettacolo sociale che non accettiamo, anzi vogliamo rilanciare Castel Volturno per il turismo, le produzioni locali e le bellezze che ha, ecco perché chiediamo, attraverso l’on. Sgambato, al Governo di intervenire per evitare che la situazione precipiti da un momento all’altro», dichiara il sindaco Dimitri Russo.