Sessa Aurunca – Sfrattata la Pro Loco Suessa

Dopo 17 anni che la Pro Loco Suessa opera nel territorio con egregi eventi, iscritta all’albo regionale, a quello delle associazioni del comune e all’Apli, non riesce a trovare una sede stabile. Quella che sta combattendo il presidente Michele Matano è una vera battaglia che và avanti da diversi anni, nel 2010 fu affidata alla Pro Loco un locale nel complesso Comunale in via Lucilio Caio, sede provvisoria, in attesa di una sede più centrale e facilmente fruibile dai turisti per fornire a quest’ultimi un servizio di infopoint più efficiente possibile. Per far spazio ad altri enti all’interno dei locali comunali durante gli anni la Pro Loco Suessa – come afferma il presidente Matano – ha subito vari spostamenti fino a quando non fu fatta richiesta, e accettata, di un locale in Villa Romana che però dopo poco è stata revocata per lasciare spazio ad un’altra associazione. Dopo vari incontri con le autorità competenti è stato affidato alla Pro Loco Suessa, nel 2012, una nuova sede adiacente al comune nell’ex caserma dei vigili urbani. Tutto bene – continua Matano – se non fosse che in quella sede non c’è il bagno e questo comporta di non poter offrire a pieno i servizi che la Pro Loco mette a disposizione come il Servizio Civile Nazionale. Dopo questo calvario, alcuni giorni fa nella Pro Loco si è presentata la Polizia Municipale notificando un ordino di sgombro della sede entro 72 ore il tutto senza prevedere una nuova sistemazione. La domanda che si pone il Presidente Matano è perché tanto accanimento verso la Pro Loco Suessa?

“Non capisco perché ci si comporti così – afferma il Presidente Matano – Sarò determinato e continuerò a portare avanti questa battaglia, non solo per la Pro Loco ma anche per il bene che nutro verso la città di Sessa Aurunca e dei miei concittadini che con il loro supporto ci sono vicini, anche durante le manifestazioni che organizziamo durante l’anno…”