Tra Serie B e “Scugnizzeria”, i progetti della Romeo Normanna Aversa Academy

Romeo Normanna Aversa Academy

Per preparare un buon campionato c’è bisogno di mesi di intenso lavoro ed è per questo che la Romeo Normanna – Aversa Academy, società di pallavolo maschile aversana, dopo la promozione in serie B dello scorso anno, ha cominciato la preparazione atletica.

Al primo giorno di ritiro, lunedì 28 agosto, hanno preso parte anche i neo acquisti della società, Alessandro Nero, classe ’99 proveniente da Castellana Grotte e Manuel Conte che apparteneva alla Net Volley Benevento.
La squadra, come deciso dal coach Scappaticcio e dallo staff, per i primi giorni si alternerà tra Aversa per la seduta pesi e Capua, mentre prima del fischio d’inizio del 15 ottobre, sono già previste all’incirca 4-5 amichevoli.

«La società ha fatto degli sforzi importanti per permettere a tutti i componenti di poter svolgere nel migliore dei modi possibile il proprio lavoro. Sono soddisfatto, quindi, della campagna acquisti. È chiaro a tutti che i nostri obiettivi sono importanti ma noi dobbiamo andare avanti per step. Il prossimo approccio è quello della conoscenza fra vecchi e nuovi atleti. Ed è questo l’obiettivo dei primi giorni di lavoro», conclude il coach della Romeo Normanna Mario Scappaticcio.            

La rosa al completo con i rispettivi numeri di maglia è la seguente: 1 Davis Krumins, palleggiatore (Pallavolo Massa); 2 Simone Berardi, centrale (Club Italia); 3 Gavino Vetrano, centrale (confermato); 4 Manuel Conte, schiacciatore (Net Volley BN); 5 Giuseppe D’Auge, libero (confermato); 7 Matteo Pappalardo, centrale (confermato); 8 Lazzaro Gaetano, palleggiatore (confermato); 11 Roberto Corti, opposto (Pallavolo Massa); 12 Alessandro Nero, libero (Materdomini.it Castellana Grotte); 13 Lorenzo Bonetti, schiacciatore (Kemas Lamipel Santa Croce), 17 Salvatore Di Vincenzo, schiacciatore (confermato); Emanuele Mandolini, schiacciatore (Sabaudia Pallavolo).

«Abbiamo allestito una prima squadra che sarà protagonista nel campionato di serie B» – afferma senza mezzi termini il vice presidente della Romeo Normanna Tonino Lampitella – ma non ci dimentichiamo degli altri obiettivi di questa nuova stagione».

La società infatti, non si limita al campionato di serie B e all’ambito sportivo. Ha avviato un progetto di rivincita sociale e territoriale rivolto ai giovani di tutti i paesi limitrofi al territorio aversano con il nome “Scugnizzeria”. Questo progetto unisce lo sport e i sani valori di cui lo sport è portatore con i giovani.

«Il nostro fiore all’occhiello sarà sempre la “Scugnizzeria”. Abbiamo confermato il nostro impegno per uno sport gratuito negli istituti scolastici già affiancati lo scorso anno, ed altri se ne aggiungeranno. Saremo impegnati fortemente nel sociale, con iniziative e manifestazioni. Tutto ciò è possibile grazie alla sempre maggiore determinazione del Gruppo Romeo, che crede fortemente in questo progetto», aggiunge il vicepresidente Campitella.

La Romeo Normanna è nata poco più di un anno fa, nel giugno 2016. In un tempo relativamente breve è riuscita nella promozione in serie B e nell’avviare il progetto “Scugnizzeria”. Per quest’anno le ambizioni sono raddoppiate. Accanto ad una serie B da protagonista e alle iniziative sociali, la società sogna la creazione del settore giovanile più grande del Sud Italia. Ovviamente speriamo che ciò si realizzi per dare lustro alla nostra regione e all’intero Sud Italia perchè quando si parla di pallavolo facciamo un po’ fatica a stare al passo col resto dell’Italia.

di Mara Parretta
maraparretta@libero.it