SENTINELLE AMBIENTALI PER DIFENDERE IL TERRITORIO

E’ stato pubblicato, ed è visibile al sito internet del Comune di Mondragone (www.comune.mondragone.ce.it), il bando per la partecipazione al corso finalizzato alla formazione di n. 80 sentinelle territoriali volontarie comunali, come previsto dai Regolamenti approvati dai Comuni di Mondragone e CastelVolturno. Il progetto nasce da un protocollo d’intesa formalizzato tra il Ministero dell’Interno, la Prefettura di Caserta ed i Comuni di Mondragone e CastelVolturno, per contrastare i fenomeni di degrado sociale e favorire una corretta integrazione tra cittadini italiani e stranieri. “Le 80 sentinelle territoriali – commenta l’Assessore all’Ambiente Benedetto Zoccola – saranno di grosso aiuto rispetto alla tutela dell’ambiente e alla prevenzione di reati soprattutto di matrice ambientale, in un territorio oggetto di soprusi quotidiani. Nonostante gli sforzi della maggioranza dei concittadini, infatti, non ancora siamo riusciti a debellare ogni atteggiamento di inciviltà, che continuiamo a combattere con l’ausilio di figure qualificate che potranno favorire la risoluzione delle maggiori criticità nelle aree di degrado urbano ed, in particolare, nelle zone periferiche come Pescopagano. Nondimeno, crediamo che le stesse figure – conclude Benedetto Zoccola – possano contribuire alla prevenzione dello sversamento incontrollato di rifiuti anche nelle zone centrali della città, impedendo la formazione degli ormai noti cumuli di rifiuti che tanto danneggiano l’ambiente e l’immagine dell’intera Città”. Le domande di partecipazione al corso di formazione, dovranno pervenire presso l’ufficio protocollo del Comune di Mondragone entro 15 giorni dalla pubblicazione del Bando all’interno dei siti istituzionali di Mondragone e Castel Volturno, ovvero entro il 19 maggio 2015. “La previsione di figure preparate alla tutela dell’ambiente – spiega il Sindaco di Mondragone Giovanni Schiappa – rappresenta uno dei risultati più importanti raggiunti grazie ad una concreta sinergia tra diversi enti istituzionali. In tal senso è opportuno rivolgere la giusta gratitudine al Ministero dell’Interno guidato dall’on. Angelino Alfano che non ha fatto mancare il sostegno necessario affinché si potesse cominciare una seria programmazione volta alla risoluzione di problemi atavici. Tutto ciò – continua il Sindaco – assecondando le nostre richieste di un intervento di medio e lungo periodo, evitando i soliti provvedimenti emergenziali sull’onda dell’emotività, che spesso calmano gli animi nell’immediato ma in effetti poco affrontano e non risolvono i problemi. Con questo provvedimento – conclude Giovanni Schiappa – insieme ad altri come ad es. la Casa del Mare di prossima realizzazione, scriviamo una nuova pagina di cultura dell’ambiente, rispetto delle regole e recupero del territorio”.mondragone