Schiappa: “Sosteniamo la pesca per offrire nuove opportunità al territorio” – comunicato stampa

downloadIl prossimo 18 settembre scadrà il termine di presentazione delle domande di aiuto del primo di n. 3 bandi pubblici finalizzati allo sviluppo sostenibile delle zone di pesca per rafforzare la competitività e pubblicati dall’Amministrazione comunale di Mondragone guidata dal Sindaco Giovanni Schiappa, nella sua qualità di Ente capofila del Gruppo di Azione Costiera “Litorale Domitio”, che per Mondragone e’ seguito dall’Assessore ai Lavori Pubblici Valerio Bertolino. Il primo bando mira alla diversificazione del reddito da pesca, diversificando le attività allo scopo di promuovere la pluriattività per i pescatori, con investimenti anche finalizzati allo sviluppo di una proposta turistica ed enogastronomica attraverso un’offerta integrata di pesca e turismo. Invece il secondo bando pubblico, i cui termini di presentazione delle domande di aiuto scadranno il prossimo 2 ottobre, mira alla realizzazione di strutture per la vendita e la somministrazione dei prodotti ittici a miglio zero e adeguamento dei depositi per la pesca, promuovendo l’organizzazione della catena della produzione, trasformazione  e commercializzazione dei prodotti della piccola pesca costiera. Infine, sempre il 2 ottobre scadranno i termini del terzo bando volto – stavolta – alla dotazione di attrezzature e infrastrutture per la produzione, la trasformazione e la commercializzazione, incluse quelle per il trattamento degli scarti, migliorandone la filiera ittica mediante investimenti. Tre misure, quindi, che prevedono incentivi con intensità di aiuto a fondo perduto  variabile, infatti gli aiuti a fondo perduto passano dal 60 % al 80% fino a raggiungere una copertura integrale del 100% nel caso del bando relativo alla realizzazione di strutture per la vendita e somministrazione dei prodotti ittici a miglio zero e adeguamento dei depositi per la pesca. L’Amministrazione comunale di Mondragone, grazie al lavoro prezioso svolto dal tavolo istituzionale di coordinamento con i Comuni di CastelVolturno, Cellole e Sessa Aurunca e di partenariato associativo e sindacale con gli operatori del settore, per riuscire al meglio in uno degli obiettivi da sempre ritenuti prioritari per il litorale, ha reso disponibile uno staff interno per supportare i pescatori nel caso in cui avessero la necessità di un ausilio per la predisposizione delle domande di cofinanziamento. La realizzazione di queste azioni ed interventi va letta soprattutto in chiave strategico-territoriale, in maniera del tutto organica a quanto il Gruppo di Azione Costiera “Litorale Domitio” sta per finanziare, ovvero la realizzazione e l’ammodernamento dai punti di sbarco e di approdo dei Comuni di Mondragone e CastelVolturno.