Sant’Arpino -PulciNellaMente Venerdì 5 Maggio si discute di giornalismo…

Rassegna Nazionale di Teatro Scuola  28 aprile -7 maggio 2017

Francesco Giorgino del TG1 ed i protagonisti del mondo dell’informazione discutono di giornalismo a PulciNellaMente

Venerdì 5 Maggio ore 18:00-  Palazzo Ducale “Sanchez de Luna”-

Piazza Umberto I- Sant’Arpino

Il ruolo dell’informazione ed i “nuovi” modelli di giornalismo saranno al centro dell’incontro con Francesco Giorgino, nel corso della XIX edizione della Rassegna Nazionale di Teatro Scuola “PulciNellaMente” in svolgimento a Sant’Arpino. Al conduttore del TG1 nonché docente presso la Sapienza e la Luiss sarà conferito il Premio PulciNellaMente per la Comunicazione 2017.

Prima della cerimonia di premiazione, venerdì pomeriggio, a partire dalle 18:00, nella sala convegni di Palazzo Ducale “Sanchez de Luna” in piazza Umberto I, si svilupperà una riflessione sul tema: “La “media-azione” del giornalismo nella società contemporanea”. Insieme a Giorgino, si confronteranno sul tema il giornalista Antonio Lubrano, il caporedattore del TGR Campania Carlo Verna, il responsabile della redazione napoletana dell’ANSA Angelo Cerullo, ed il consigliere dell’Ordine dei Giornalisti della Campania Domenico Falco. I lavori, moderati dal responsabile della redazione di Caserta de “Il Mattino” Lorenzo Calò, saranno aperti dai saluti del sindaco di Sant’Arpino Giuseppe Dell’Aversana e del Garante Etico di PulciNellaMente, il magistrato Nicola Graziano, e saranno introdotti dal direttore di PulciNellaMenteElpidio Iorio.

Con Francesco Giorgino, che lo scorso mese ha pubblicato il volume “Giornalismi e società” (Mondadori Università, pag. 496), si discuterà dunque dei vecchi e dei nuovi modelli di giornalismo nell’era “liquida” della globalizzazione, della complessità più che della complicazione, dell’individualismo e della personal communication, per riflettere sulla funzione sociale dell’informazione significa soprattutto considerare le conseguenze dell’interconnessione fra politica, economia, finanza e cultura, qui intesa come universo di conoscenze conoscibili. Si analizzeranno i rapporti fra informazione e politica, economia e cultura, le intersezioni tra questi mondi e la funzione sociale che il giornalismo svolge in ognuna delle dimensioni strategiche della sfera pubblica, analizzando in particolare il senso autentico dell’attività di mediazione dei «giornalismi», che deve recuperare il suo ruolo di “media-azione”.

 

Un evento di assoluto spessore che si inserisce in una giornata ricca di eventi. In mattinata al Teatro Lendi, come sempre, sono in programma gli spettacoli delle scuole in concorso, mentre in serata alle ore 20:30 sempre presso il teatro santarpinese ci sarà il concerto in due tempi “Pulcinella ride e grida ancora” con Gianni Averasano ed I Napoliscenico e Giovanni Sorvillo ed I Tiempo Antico.

Alle 19:30 presso la Pinacoteca Comunale “Massimo Stanzione” in Piazza Umberto I sarà inaugurata la mostra di Andrea Petrone: “Totò Principe Atellano”.   

PulciNellaMente- XIX Rassegna Nazionale di Teatro Scuola

28 aprile – 7 maggio 2017

Direzione artistica e organizzativa

Elpidio Iorio – Direttore Generale Cell. 3476261311 – Mail: elpidioiorio@libero.it

Antonio Iavazzo – Direttore Artistico Cell. 3389924524 – Mail: info@antonioiavazzo.it

Carmela Barbato – Direttrice Culturale Cell. 3384821383 – Mail: carmelabarbato@gmail.com

 Ufficio Stampa:

Francesco Paolo Legnante – Cell. 38978756110 – Mail: francescolegnante@libero.it

Informazioni

Associazione Il Colibrì, Via F. Parri 8 – 81030 Sant’Arpino (Ce)

www.pulcinellamente.it

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.