Salviamo il respiro della terra – Evento Anter

Salviamo la Terra
Salviamo la Terra

Nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione ambientale, che si terrà dal 25 al 28 Maggio 2016 nelle migliori piazze italiane, anche a Mondragone, il giorno 28 Maggio, Anter scenderà in Piazza Umberto e Piazza Giovanni Schiappa, per sensibilizzare i cittadini e le istituzioni ad un’educazione green e ad un uso consapevole dell’energia.

Ci sono gesti capaci di influire sul futuro del nostro pianeta. Come premere l’interruttore della luce. Non tutte le energie, infatti, sono uguali. Scegliere di utilizzare un’energia prodotta esclusivamente da fonti rinnovabili significa accrescere la consapevolezza che il nostro futuro e quello della Terra dipendono anche dalla scelta responsabile dell’energia che consumiamo.

Le energie rinnovabili sono fonti di energia inesauribili in quanto si rigenerano dopo ogni ciclo di utilizzo e, quindi, non risentono dello sfruttamento da parte dell’uomo. Un esempio è l’energia solare.

Vi sono poi le energie rinnovabili esauribiliqualora l’uomo esageri con il loro utilizzo, ad esempio, il legno. Infatti, mentre tagliamo alcuni alberi, altri nascono. Tuttavia un eccesso di utilizzo causerà la progressiva scomparsa della foresta.

Tra le fonti di energia rinnovabili, oltre al sole: vi sono sono:

L’energia eolica, generata dal vento e dallo spostamento continuo delle masse d’aria;

Le biomasse che sono risorse organiche, infatti, gli scarti della lavorazione agroalimentare possono essere utilizzati come combustibili e/o carburanti;

La geotermia è l’energia che proveniente dal sottosuolo della Terra;

L’energia idraulica, generata dallo spostamento delle masse d’acqua come le onde e le maree.

Invece, le fonti di energia fossile (petrolio, carbone, gas naturale) e la fonte nucleare (uranio, plutonio) sono delle risorse non rinnovabili. Possono essere utilizzate soltanto una volta e non si riproducono naturalmente nel breve periodo di tempo. Inoltre, il loro utilizzo comporta il rilascio di sostanze nocive per l’ambiente e la salute.

Mina Iazzetta