SABATO 8 MARZO: GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA DONNA.

LOGO PD PRESSO LA SALA RIUNIONI DEL BAR “GRANDE FRATELLO” PRIMO INCONTRO-DIBATTITO INCENTRATO SUL TEMA “ESSERE LEI: DONNA E LAVORO”

<In occasione della giornata internazionale della donna, sabato 8 marzo, presso la sala riunioni del bar “Grande Fratello”, in via C. Battisti a Grazzanise, si terrà un incontro-dibattito organizzato dalle donne del circolo PD “N. Iotti” di Grazzanise, in particolare dalla Responsabile Donne Dott.ssa Carmen De Crescenzo, e dalla Coordinatrice del circolo locale Dott.ssa Teresa Cerchiello.  Il tema portante dell’incontro è “Essere lei: donna e lavoro”.  Interverranno relatrici di spessore sociale e politico, e riconosciute per il loro impegno riguardo al ruolo della donna nella società del Meridione, in particolare nella provincia di Caserta: in primis l’On. Pina Picierno, Deputata e Responsabile Nazionale Sud e Legalità della Segreteria Nazionale del PD; Prof.ssa Camilla Sgambato; Rosida Baia, Coordinatrice Donne PD Caserta; Barbara Manzo, Dirigente PD Circolo Cancello ed Arnone; dott.ssa Tania Parente, Docente Scuola Primaria e Psicologa; Prof.ssa Francesca Romana Boccini, Dirigente Scolastico I.C. Grazzanise.  Modererà il dibattito il Prof. Raffaele Raimondo, in collaborazione con la simpatizzante Teresa Grasso. Si parlerà del lavoro al femminile, tema scottante e irrisolto qui nel Mezzogiorno, data la scarsa presenza della donna nei settori produttivi. Il tutto per svegliare le coscienze e sensibilizzare quanti interverranno sulla necessità di favorire la partecipazione della donna nei vari campi lavorativi. Si spera in un’ampia partecipazione della popolazione di Grazzanise. Al termine dell’incontro, i partecipanti saranno ristorati con un buffet.>

 

L’ADDETTO STAMPA                                                                                                                                             Lucio Raimondo

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.