Sabato 24 maggio alle ore 21.30 una serata tra Vino, cultura e… il Jazz Napoletano al Museo del Sottosuolo di Napoli con Mario Romano Quartieri Jazz

locandina di Tra vino, cultura e... il Jazz NapoletanoUn momento di un concerto al Museo del SottosuoloUn momento di un concerto al Museo del Sottosuolo1SABATO 24 MAGGIO ALLE ORE 21.30

MARIO ROMANO QUARTIERI JAZZ ANIMERA’ UNA SERATA

TRA VINO, CULTURA E… IL JAZZ NAPOLETANO

AL MUSEO DEL SOTTOSUOLO DI NAPOLI

 

Sabato 24 maggio alle ore 21.30 Mario Romano Quartieri Jazz (http://kimera6.wix.com/quartierijazz) animerà una serata tra Vino, cultura e… il Jazz napoletano al Museo del Sottosuolo di Napoli (piazza Cavour, 140, lato Rione Stella).

 

Perché, come sottolineava Henry Brougham nel suo Discorso alla Camera dei Comuni del 1828  “La cultura rende un popolo facile da guidare, ma difficile da trascinare; facile da governare, ma impossibile a ridursi in schiavitù” ed è, come ribadiva Aristotele, “ornamento nella buona sorte ed un rifugio nell’avversa”.

 

La musica è appunto uno dei volti più intensi della cultura, capace di dialogare con l’anima attraverso l’intermediazione delle note che costituiscono un ponte tra passato e futuro.

 

Sul palco del Museo del Sottosuolo saliranno Mario Romano alla chitarra manouche, con il suo corpo largo, le corde tese, il manico sottile ed il caratteristico lato tagliato, un connubio di caratteristiche che danno vita ad un suono particolare e potente: il pump. Gianluca Capurro lo accompagna con l’intensità della sua chitarra classica e Ciro Imperato crea un sapiente gioco di risonanze con il suo basso,

 

Il neapolitan gipsy jazz è un’espressione intensa di cultura, memoria di coloro che hanno percorso le strade di un genere prima di noi e creato suggestive alchimie attraverso originalità e sperimentazioni ed equilibrato intreccio di influenze territoriali e multietniche.

 

Non a caso si gemella e trova il suo luogo privilegiato nel Museo del Sottosuolo di Napoli, che tra le sue spesse pareti tufacee, che oggi ospitano eventi culturali di elevata qualità e sempre innovativi, in passato ha protetto migliaia di persone salvandole dalla morte.

 

Rifugio antiaereo durante il secondo conflitto mondiale, il Museo del Sottosuolo, tra i suoi cunicoli e le sue cisterne, custodisce importanti testimonianze di vita, di paura e di speranza e permette di ascoltare il respiro dei secoli.

 

A 25 metri di profondità il caos cittadino si allontana, l’atmosfera diviene ovattata e permette di entrare in dialogo con le proprie emozioni più autentiche attraverso l’intermediazione di una musica intensa, allegra e potente insieme com’è quella rappresentata dal neapolitan gipsy jazz targato Mario Romano Quartieri Jazz.

 

Il risultato è che si sprigioneranno emozioni autentiche… vere.. genuine… Altro elemento che completerà la serata sarà completata da un calice di vino da vitigni autoctoni offerto dal partner, il Wine Bar Scagliola, con Nicola Scagliola, sommelier Ais, e Pasquale Brillante, Barman Aibes.

 

La quota di partecipazione è di 12 euro e comprende ingresso con visita libera al Museo del Sottosuolo, concerto e calice di vino.

 

 

Per prenotare è necessario mandare un’email all’indirizzo booking@ilmuseodelsottosuolo.com indicando un nome e cognome di riferimento una mail se diversa da quella di invio, il numero totale dei partecipanti ed un eventuale recapito telefonico valido.

 

Per chi voglia pernottare in un luogo semplice e caratteristico insieme, ubicato nella zona dei caffè letterari, tra viuzze e vicoli, è a disposizione tutta la qualità del B&B Civico 16, sponsor del Museo del Sottosuolo.

 

Ora è il momento di cominciare ad immergersi in atmosfere suggestive con un assaggio del Neapolitan gipsy jazz di Mario Romano Quartieri Jazz con il ritmo di Mambo Italiano https://www.youtube.com/watch?v=5YuVXRpdfJs, la dolcezza di Cammen https://www.youtube.com/watch?v=rgLZqan66ek&feature=youtu.be e la forza dirompente di Vesuvia https://www.youtube.com/watch?v=Ka4-zCjSW6U&feature=youtu.be, le due ultime e nate che implementano il repertorio contenuto nel disco d’esordio ‘E strade cà portano a mare, edito da Graf.

 

 

Per maggiori informazioni sulle attività del Museo del Sottosuolo

 

 

Piazza Cavour, 140 – 80137 | Napoli

www.ilmuseodelsottosuolo.com

info@ilmuseodelsottosuolo.com

 

 

Ufficio Stampa Quartieri Jazz e Museo del Sottosuolo di Napoli: Dr.ssa Tania Sabatino

Mobile: 3312086848, 3205741842 e-mail: ufficiostampaquartierijazz@gmail.com, http://kimera6.wix.com/quartierijazz, ufficiostampalmdt@gmail.com