Sabato 21 Febbraio Conferenza: “Perchè diciamo NO al BIOGAS”

manifesto no biogas alife ok
Alife(Ce)- Il “Movimento Internazionale per la Pace e la Salvaguardia del Creato – III Millennio” della Provincia di Caserta, Regione Campania, con il patrocinio della Città di Alife, in merito all’ipotetica costruzione di un impianto Biogas da 75mila tonnellate di rifiuti organici, avendo già espresso la propria contrarietà alla costruzione dell’ecomostro la cui presenza non potrà che apportare gravissime conseguenze ai danni della salute pubblica e all’imprenditoria locale che si fonda sull’agricoltura e sull’allevamento, Enormemente preoccupata per il pericolo che incombe sul nostro territorio, consapevoli che solo da una forte “presa di coscienza” attraverso la mobilitazione popolare e l’informazione sull’argomento si potrà scongiurare la costruzione dell’ecomostro, Al fine di sensibilizzare sul tema della difesa e la Custodia del Creato mediante l’impegno nel contrastare ogni forma di inquinamento che sta distruggendo la storia ed il futuro della nostra terra appartenente alla Campania felix , organizza il giorno 21 Febbraio 2015 a partire dalle ore 17:00 presso l’Aula Consiliare del Comune di Alife un’ importante conferenza dal titolo: “Perchè diciamo no al Biogas”. Di seguito si riporta il programma della manifestazione: Saluti Dott. Giuseppe AVECONE, Sindaco Città di Alife. Interventi e relazioni a cura di: Ing. Gianfranco DI CAPRIO Gruppo Consiliare “Insieme per Alife” ; Ing. Antonio CALABRO’ ricercatore indipendente (Comitato ambiente e salute ); Da Napoli l’ Ing. Vincenzo CAPRIOLI studioso in emissioni da impianti, nanoparticelle e salute; Dalla Terra dei Fuochi l’ Avvocato Tommaso ESPOSITO esponente del Comitato contro l’inceneritore di Acerra; Lino MARTONE Sindacato SIAAB (Agricoltori e Allevatori Bufalini) e l’ Associazione Allevatori Alto Casertano; Da Caserta il Dott. Gaetano RIVEZZI Ass. ISDE Medici per l’Ambiente Campania. Saranno presenti i rappresentanti del Comitato alifano ambiente e salute e i rappresentanti dei Comitati provinciali e regionali contro impianti da combustione e Biogas. Modera l’incontro il Prof. Antonio CAPRIATA del Comitato cittadino ambiente e salute. La cittadinanza tutta è invitata a partecipare.  “La difesa dell’Ambiente, Bene Comune, che ci viene affidato in custodia per tutelarlo e salvaguardarlo da aggressioni e inquinamenti esterni, e che a nostra volta abbiamo il dovere di consegnare intatto alle giovani generazioni, eredi del futuro, insieme alla difesa della vita, è tra le finalità e tra gli impegni prioritari dello Statuto del nostro Organismo sociale”(Movimento per la Pace e la Salvaguardia del Creato III Millennio)