Sabato 12 Aprile 2014, presso il museo civico “B. Greco” verrà presentato il libro di Stefano Di Traglia e Chiara Geloni intitolato “Giorni Bugiardi. Primarie, elezioni, Quirinale.

 1897948_1402221193385416_2871480637380427265_nCosì poteva cambiare l’Italia.” E’ il primo incontro ufficiale che il Partito Democratico di Mondragone, sez. “A. Vassallo“, con la collaborazione di Giovani Democratici Mondragone, organizza per questo nuovo anno. Il Partito, sulla spinta dei giovani che stanno animando la vita politica e il dibattito di questo spazio politico, ha deciso di organizzare questo evento per promuovere la storia, l’attività, il pensiero e la cultura dei Democratici, la prima forza politica dell’Italia che dal 2008 è al centro del dibattito nazionale. Da allora, tante cose sono successe e tante difficoltà sono state superate. All’evento saranno presenti gli autori del testo e l’On. Alfredo D’Attorre, eletto alla Camera dei Deputati nel 2013, dottore di ricerca in filosofia, esponente della direzione nazionale del Partito. Il dibattito intorno alle ultime vicende che hanno riguardato il Partito Democratico e la politica nazionale sarà moderato da Giovanni Piglialarmi, studente universitario e responsabile per la cultura della segreteria del circolo territoriale. Seguiranno anche i saluti del segretario cittadino, del capogruppo consiliare del Partito e di altri esponenti provinciali e regionali che hanno contribuito per la riuscita dell’evento. Contiamo, come circolo, su una piena partecipazione di tutti, tesserati, simpatizzanti, sostenitori e soprattutto i cittadini. La cultura, la memoria e il confronto reale  rappresentano il sale della democrazia.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.