Alla riscoperta di San Pio a bordo del treno storico

In treno per Pietrelcina

È partito ieri mattina con il primo di una serie di viaggi, il progetto In treno per Pietrelcina. Promossa dalla Fondazione FS – Gruppo Ferrovie dello Stato in collaborazione con la Regione Campania ed il Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, l’iniziativa mira a rilanciare la città di Pietrelcina e le aree interne al Sannio inserite, per l’appunto, lungo l’itinerario del treno storico che dalla stazione di Napoli Centrale raggiungerà il paesino del Santo.

A bordo di vetture d’epoca, “Centoporte” e “Corbellini”, i viaggiatori potranno rivivere le atmosfere dei tempi passati. La cerimonia di inaugurazione si è tenuta ieri mattina a Pietrelcina, intorno alle 11:30 con saluti, benedizione e taglio del nastro della mostra intitolata “Padre Pio e il treno”.

Alle 12:30, presso il convento dei Frati Cappuccini, è stato possibile visitare la mostra del fotografo di Padre Pio, Elia Stelluto. E successivamente, grazie al bus navetta messo a disposizione dal Comune della piccola realtà beneventana, sarà possibile raggiungere il borgo in modo da ripercorrere le strade di Francesco Forgione.

«Una tappa importante – ha sottolineato in una nota il sindaco di Pietrelcina Domenico Masoneper lo sviluppo turistico ed economico del Sannio che quest’oggi festeggia San Pio da Pietrelcina nel mondo. La sinergia che abbiamo sviluppato con Regione, Fondazione Fs ed altri enti coinvolti rappresenta la vera innovazione culturale del territorio».

di Giovanni Iodice