“RIS-ARTE AI COLLI” DA’ IL VIA ALLA SUA PRIMA EDIZIONE

Tante novità durante la Stagione teatrale 2015/2016 nei cartelloni dei teatri napoletani, tra nuovi e celebri nomi aleggiano le prime rassegne che non solo organizzano le rappresentazioni, ma organizzano dei veri e propri concorsi a premi che danno portano prestigio e ausilio alle compagnie partecipanti. Venerdi 30 ottobre 2015 si è tenuta, presso il Teatro Santa Teresa dei Colli Aminei di via Nicolardi 235, la presentazione ufficiale della Prima Rassegna Teatrale “Ris-Arte ai Colli” interamente organizzata a cura dell’associazione “Noi per Napoli” del tenore Luca Lupoli ed il soprano Olga De Maio, artisti del San Carlo, direttori artistici insieme all’attore Diego Macario, che ha organizzato anche la serata evento.

Nel corso della serata, coadiuvata dai tre direttori artistici: Diego Macario, Olga De Maio e Luca Lupoli, alla presenza di numerose persone in sala, oltre a presentare gli artisti, le compagnie ed i relativi spettacoli, si è voluto sottolineare l’importanza della valorizzazione artistica e culturale del quartiere e l’impegno che l’associazione “Noi per Napoli”, già promotrice di numerose iniziative, mette a disposizione con i propri mezzi, grazie alla vicinanza istituzionale della Terza Municipalità S. Carlo Arena del Comune di Napoli (che ha concesso il patrocinio morale) ed alle sponsorizzazioni (Leonardo Immobiliare, Vitolo Gioielli, Autonautica Epomeo, Steelmanie, profumeria Frascogna), cercando quindi di promuovere quelle iniziative che mettano in risalto le eccellenze artistiche nel campo del teatro, della danza e della musica, poco conosciute al grande pubblico.

Durante la conferenza i due ospiti d’onore, i fratelli Elena e Dante Maggio, eredi di una lunga tradizione familiare storica teatrale, hanno voluto salutare e dare il loro personale “in bocca al lupo” a tutti gli artisti che si esibiranno durante la stagione artistica, tra simpatiche e divertenti gag spontanee, ripercorrendo anche aneddoti trascorsi del padre Beniamino e degli zii Pupella, Rosalia e Dante Maggio.

Tornando al cartellone, il direttore artistico Diego Macario, curatore della rassegna, ha voluto con determinazione scegliere una “linea guida” facendo una cernita delle tantissime compagnie ed artisti emergenti, nel campo della musica, danza, prosa e cabaret, troppo spesso meno evidenziate dai “grandi teatri”, puntando esclusivamente su testi nuovi, leggeri ed inediti, premiando, attraverso una scelta oculata, soprattutto le qualità dei singoli componenti, ponendosi prevalentemente dal “punto di vista” del pubblico, cardine portante di ogni attività artistica, cui s’intende trasmettere un ventaglio di novità e realtà meno note, ma che hanno bagaglio ed esperienza necessaria. Lo stesso “punto di vista” è stato focalizzato per la formulazione dei costi dell’abbonamento al cartellone, inteso come quote associative, attraverso alcune formule di “forti sconti”, affinché si possa dar modo ad intere famiglie e gruppi a riavvicinarsi al Teatro senza doversi “svenare”.

Al termine della conferenza, come di consueto, l’associazione ha ringraziato tutti coloro che hanno aderito al progetto ed ai presenti in sala tra i quali numerosi fotografi e giornalisti.

 

Salvatore De Marcorisarte

About Salvatore De Marco

Salvatore De Marco nato il 18/10/1992 a Napoli. Tutti lo conoscono come Savio De Marco. Diplomato al Liceo Classico Vittorio Emanuele II di Napoli. Laureando presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Scienze Politiche. Ama l’arte, la filosofia e la scrittura e il teatro, appassionato di cinema e fumetti. Coordinatore e Regista di una compagnia amatoriale teatrale “Pazzianne & Redenne” formata totalmente da giovani. Milita in un’associazione culturale “ViviQuartiere Napoli” attiva nella riqualificazione del nostro territorio.