Riccardo Dalisi a Pompei. Mostra a cura di Claudio Gambardella

Venerdì 28 Aprile 2017, alle ore 12, al Museo Duca di Martina di Napoli, verrà inaugurata la mostra “Riccardo Dalisi a Pompei”, a cura di Claudio Gambardella, dedicata al viaggio immaginifico di Dalisi tra le suggestioni di Pompei, paradigma di un mondo antico.
L’esposizione si svolge nell’ambito della Trilogia della Ceramica, manifestazione ideata da I LOVE POMPEI e realizzata in collaborazione con il Polo museale della Campania, che lo scorso anno ha presentato UGO MARANO, handmaker felice.

Questo secondo appuntamento della “Trilogia” è dedicato a Riccardo Dalisi, architetto, designer e artista di rilievo internazionale presente con le sue opere nei più importanti musei del mondo dal MoMA di New York al Centre Pompidou di Parigi, dal Guggenheim Museum di New York al Triennale Design Museum di Milano. Dalisi è anche uno degli esponenti più rappresentativi dell’Handmade in Italy, il nuovo progetto teorico studiato da Claudio Gambardella posto alla base di queste manifestazioni per promuovere con Luisa Ambrosio, direttore del Museo Duca di Martina, l’incontro tra cultura del progetto e cultura del saper fare in Italia.

A Dalisi si deve il merito di aver intrapreso in un modo originale, con le sue sperimentazioni e progetti a partire dagli anni ’70, un lavoro di ricerca sull’uso di materiali poveri e comuni, trasformandoli con manualità artigiana in opere d’arte, con la capacità di collegare il lavoro su scala industriale con quello artigianale. La sua attività è stata premiata con il Compasso d’Oro ADI per la ricerca sulla caffettiera napoletana (1981) e del Compasso d’Oro ADI alla carriera (2014). Un artista “che sa essere garbato… gioioso, ilare, ironico e anche umano, fantastico, persino grottesco” (G. Dorfles).
Al Museo Duca di Martina – sede di una delle maggiori collezioni italiane di arti decorative con oltre seimila opere di manifattura occidentale ed orientale, databili dal XII al XIX secolo, il cui nucleo più cospicuo è costituito dalle ceramiche – saranno esposte circa 40 opere di Dalisi, prodotte nel corso degli anni da aziende Italiane e straniere, e alcune nuove piastrelle inedite, ideate per questa mostra e realizzate da una delle aziende storiche del Salernitano, la Ceramiche Giovanni De Maio.

La mostra sarà preceduta, venerdì 28 aprile alle ore 9.30, da un Convegno a cui interverranno, oltre a Riccardo Dalisi, Anna Imponente, direttore del Polo Museale della Campania, Luisa Ambrosio, direttore del Museo Duca di Martina, Luigi Maffei, direttore del Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale dell’Università degli Studi della Campania “Luigi Vanvitelli”, Sofia Tufano, consigliere della Fondazione Ordine Architetti PPC di Napoli e provincia, Maria D’Elia, consigliere dell’Ordine Architetti PPC di Napoli e provincia, Luciano Galimberti, presidente nazionale dell’ADI-Associazione per il Disegno Industriale, Arturo Dell’Acqua Bellavitis, presidente della Fondazione Museo del Design presso la Triennale di Milano e professore di disegno industriale presso la Scuola del Design del Politecnico di Milano, Marco Dezzi Bardeschi, direttore della rivista ANANKE e già professore del Politecnico di Milano, Patrizia Ranzo, professore di disegno industriale del Dipartimento DICDEA/Unicampania Vanvitelli. Modererà Claudio Gambardella, professore di disegno industriale del Dipartimento DADI/Unicampania Vanvitelli e presidente di I LOVE POMPEI.

I LOVE POMPEI propone anche, a Pompei sabato 29 Aprile, nelle gallerie d’arte contemporanea, strutture ricettive e showroom della città di Pompei, la mostra “POMPEI: NEW MERCHANDISING” per presentare una nuova collezione di merchandising scaturita da una innovativa rielaborazione di oggetti provenienti dalle domus pompeiane e dalla collaborazione tra Marco Marotta, Mariacarla Panariello, Maria Pullo, Domenico Raucci, Alfonso Staiano, soci di I LOVE POMPEI, Medaarch s.r.l.s.t.p. – Mediterranean FabLab di Cava de’ Tirreni e due ceramisti della provincia di Salerno, Giuseppe (Peppe) Cicalese e Piefrancesco Solimene.
La mostra sarà preceduta nello stesso giorno, alle ore 10.00, da un evento inaugurale presso la Sala Consiliare del Comune di Pompei, in piazza Bartolo Longo. Interverranno Maria Luisa D’Alessandro, Commissario Prefettizio del Comune di Pompei, Agostino Bossi, già professore di Architettura degli Interni e Allestimento presso l’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, Giuseppe Scagliarini e Cristina Vercellone, i due curatori della mostra, Alfonso Staiano e Maria Pullo, Francesca Luciano, in rappresentanza del FABLAB di Cava de’ Tirreni, e Giuseppe Cicalese. Modererà Claudio Gambardella, responsabile scientifico della manifestazione.

La mostra sarà visitabile dal 28 Aprile sino a domenica 2 Luglio 2017, dalle 8,30 alle 19,00 (ultimo ingresso 17.30 – martedì chiuso).

La manifestazione è patricinata dall’Assessorato allo Sviluppo e Promozione del Turismo della Regione Campania, dal Comune di Napoli, Comune di Pompei, Dipartimento di Architettura e Disegno Industriale di UNICAMPANIA/VANVITELLI, Ordine e Fondazione degli Architetti P.P.C. di Napoli e provincia, CONFAPI Campania, Delegazione Campania dell’ADI-Associazione per il Disegno Industriale, Museo Alessi e Triennale Design Museum.