Regi Lagni aggiornamento 19.05.2017: canale di bonifica o fogna a cielo aperto?

A seguito del sopralluogo di stamattina, 19 maggio 2017, ho ritenuto necessario pubblicare un video che documenta una situazione che richiede un intervento immediato.
Il mio appello alle istituzioni politiche è rivolto al Presidente del Consiglio, al Ministro dell’Ambiente e relativi sottosegretari, all’on. Massimiliano Manfredi (presidente della commissione parlamentare sull’Ambiente), al presidente della Regione Campania, all’assessore all’Ambiente regionale e ai dirigenti regionali.
La domanda è molto semplice: i Regi Lagni sono un canale di bonifica o sono una fogna a cielo aperto?
Dal video si evince che qualcosa di importante, dal punto di vista della decomposizione biologica, sta accadendo alla foce dei Regi Lagni, poco prima dello scarico a mare. Ci sono inoltre segnali che il fenomeno stia avvenendo anche più a monte.
È evidente che grandi quantità di sostanza biodegradabile, a causa del caldo degli ultimi giorni, stia decomponendosi velocemente, portando a galla enormi quantità di fanghi sedimentati sul fondo e rilasciando esalazioni (metano, mercaptani, azoto, etc.) che presumibilmente sono il risultato di trasformazioni anaerobiche (assenza di ossigeno).
Nessun allarme ingiustificato su fanghi o esalazioni tossiche, nocive o radioattive, ma l’allarme e la denuncia pubblica che propongo con questo video non possono essere di secondo piano.
C’è un fatto: ogni secondo, attraverso i Regi Lagni, sono scaricati dai 2.000 ai 5.000 litri di MERDA direttamente a mare.

I REGI LAGNI, DI FATTO, NON SONO PIÚ DEI CANALI DI BONIFICA !!!
BISOGNA INTERVENIRE SUBITO !!!

Vi è la necessità di una pulizia straordinaria a monte della traversa e della griglia alla foce con la relativa rimozione di tutto il materiale che sta sedimentando sul fondo da oltre 3 anni.
Spero che questo mio ulteriore appello sia recepito dalle figure istituzionali citate in premessa, ritenendo necessario che se i Regi Lagni sono delle fogne a cielo aperto, stanno scaricando direttamente a mare e LA LEGGE NON AMMETTE IGNORANZA!!!

a cura di Angelo Morlando

PS: per correttezza professionale e personale devo ringraziare il consigliere regionale, avv. Gianpiero Zinzi, per avermi invitato ad un incontro con la commissione regionale per discutere proprio dei Regi Lagni e proporre alcuni ulteriori approfondimenti, ma, per miei impegni professionali, avevo rimandato l’incontro congiunto anche con il dott. Geologo Paolo Farina, consulente del consigliere Zinzi, al prossimo mese di giugno. Le evidenze emerse stamattina non mi hanno consentito di attendere fino al mese prossimo.

Questo slideshow richiede JavaScript.