PUBLISERVIZI – PUBLIPARKING IN VIA DI TRASLOCO

di ANTONIO DE FALCO

CASERTA. La Publiservizi- Publiparking , società preposta alla riscossione dei tributi e alla gestione dei parcheggi a Caserta, sarebbe sul punto di traslocare definitivamente restituendo la tanto agognata libertà ai cittadini casertani.

Questi i fatti.

Lo scorso 31 dicembre e’ scaduto il contratto tra la PubliServizi – Publiparking ed il Comune di Caserta, la cui efficacia e’ stata prorogata di un mese dal Sindaco Carlo Marino per consentire l’espletamento di una nuova gara d’appalto prevista entro la fine del mese di gennaio 2017.
Fin qui tutto normale anche alla luce della proroga di un mese che il Sindaco , nel dicembre 2016, ha concesso alla PubliServizi-Publiparking per l’espletamento della nuova gara d’appalto.

La novità rilevante, invece, sarebbe che la PubliServizi-Publiparking non dovrebbe partecipare alla prossima gara d’appalto per la quale, invece, sarebbero in lizza nuove societa’.

A questo punto, risulta evidente come il Comune di Caserta stia giocando una carta molto importante sul piano del rinnovamento del sistema di riscossione dei tributi e della gestione dei parcheggi che , fin dal momento dell’insediamento della Publiservizi-Publiparking con il Sindaco Petteruti, nessuna amministrazione e’ stata in grado di rimuovere da una posizione di ingiusto monopolio. La societa’ , inoltre, ha conservato la titolarita’ della gestione attraverso un sistema di proroghe della cui liceità si e’ sempre si è sempre discusso.

Ai fini di una maggiore equità fiscale e nell’ottica di un recupero di fondi erariali a favore dell’ente Comune, sarebbe, inoltre, utile , alla luce di questi nuovi sviluppi, rivedere il piano tariffario dei parcheggi oltre che garantire al Comune la competenza dei tributi minori – affissione, pubblicità e suolo pubblico – .

Naturalmente diamo per scontato che la società subentrante conservi sotto l’aspetto occupazionale tutto il personale in forza attualmente alla Publiservizi-Publiparking assunto con contratti a tempo indeterminato.