PROTEZIONE CIVILE,Mondragone- LA GIUNTA SCHIAPPA VARA IL NUOVO PIANO D’EMERGENZA

L’Amministrazione Comunale con delibera di Consiglio Comunale n. 43 del 23.12.2015 approvava il nuovo Piano di Emergenza Comunale di Protezione Civile. Detto Piano è stato pubblicato e reso disponibile online all’accesso di tutti i cittadini all’indirizzo web http://mondragone.geourba.it . “Il piano di emergenza comunale – commenta il Sindaco Giovanni Schiappa – rappresenta uno strumento di sicurezza fondamentale per salvaguardare l’incolumità dei cittadini”. Il Piano, redatto dall’Ufficio Tecnico Comunale, nel rispetto delle linee guida della Protezione Civile Regionale, definisce i rischi presenti sul territorio comunale, ne restituisce infatti una fotografia complessiva individuando le strutture strategiche ed il modello di intervento da adottare (aree di attesa, di accoglienza, le vie di fuga e ammassamento mezzi, etc.). L’Amministrazione comunale ha inoltre provveduto ad attivarne la diffusione attraverso strumenti informativi in ambito territoriale, quali webgis pubblicati sul sito comunale e web app per la diffusione dello stesso per mezzo, appunto, di apposita “app” utilizzabile attraverso i più comuni smarthone e tablet. “Ancor più importante – continua il Primo cittadino – è il fatto che questo Piano sia accessibile a tutti attraverso le nuove tecnologie, che consentono un’informazione più semplice e tempestiva”.

Per installare e consultare il Piano di Protezione Civile su piattaforma mobile, utilizzabile attraverso i più comuni smartphone e tablet, occorre eseguire la seguente procedura: 1. Apri Play Store (Android) o App Store (Apple); 2. Cerca Polaris Mondragone; 3. Installa o ottieni; 4. Apri. Il Piano, attraverso questi nuovi canali di informazione, punta ad aumentare la qualità delle informazioni rese pubbliche dal Comune ed ha come obiettivo il raggiungimento della maggior parte della popolazione che vive nel territorio del Comune di Mondragone.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.