Procura di Salerno- Concerto di beneficenza per Natale

PRESENTAZIONE DEL CONCERTO PER GLI AUGURI DI NATALE

EVENTO DI BENEFICENZA ORGANIZZATO DALLA PROCURA DI SALERNO

A FAVORE DEL BANCO ALIMENTARE CAMPANIA

 

Teatro Giuseppe Verdi, 16 dicembre ore 20

 Procura di Salerno

Musica e solidarietà: questa la finalità del Concerto per gli auguri di Natale organizzato dalla Procura della Repubblica di Salerno, che si terrà il 16 dicembre (ore 20), al Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno.

Questa mattina nell’Aula Parrilli di Palazzo di Giustizia di Salerno, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del Concerto per gli Auguri di Natale, giunto alla sua seconda edizione.

L’accesso al Concerto avverrà su invito nominativo gratuito, ma ai presenti verrà chiesto di devolvere una libera offerta proprio per sostenere il progetto di solidarietà sociale che la Procura di Salerno si propone di realizzare grazie alla sensibilità dei magistrati salernitani. L’idea è quella di aiutare il Banco Alimentare Campania ONLUS e, con i fondi che si raggiungeranno nel corso del concerto, sarà possibile acquistare un sollevatore elettrico.

L’Orchestra Sinfonica Giuseppe Martucci” di Salerno, diretta dal maestro Massimiliano Carlini (Soprano Naomi Riveccio, Tenore Nicola Straniero, Violino Giuseppe Gibboni)  e il Coro del Conservatorio “Martucci”diretto da Maria Cristina Galasso eseguiranno un concerto di musica classica suggestivo e coinvolgente chespazierà da Verdi a Puccini, da Mozart a De Sarasate.

“Il concerto – spiega il Procuratore della Repubblica, Corrado Lembo – è una metafora per lanciare un messaggio di cultura e di speranza. E non suoni strano che questo messaggio promana da una Procura della Repubblica che ha il compito principale di promuovere la legalità attraverso  l’esercizio  doveroso e imparziale dell’azione penale: Legalità, infatti, è cultura ed è anche  fattore di speranza per la società civile. Quest’anno il concerto per gli auguri natalizi intende confermare lo spirito di solidarietà e che ha sorretto l’analoga iniziativa dello scorso anno. “Condividere i bisogni per condividere il senso della vita” questo è il motto  del  concerto  di beneficenza per gli auguri di Natale 2016 organizzato dal mio Ufficio che coglie questa occasione per finanziare un bellissimo progetto della ONLUS Banco Alimentare Campania. Detta associazione assiste oltre 130.000 persone indigenti della nostra Regione. È fondamentale che questo messaggio di solidarietà sia veicolato dalla musica  che è il più dolce e raffinato nutrimento dello spirito. Sono sicuro – prosegue – che  i cittadini di questa terra sapranno rispondere all’appello ed alla nostra iniziativa con la consueta generosità già manifestata in occasione del Concerto di Natale 2015. Desidero ringraziare il Sindaco di Salerno, architetto Vincenzo Napoli, per la grande sensibilità  dimostrata nell’ospitare l’evento nel prestigioso teatro Verdi, tempio della cultura salernitana. A tal proposito, mi corre l’obbligo di ringraziare anche tutto lo staff del Teatro Verdi per la preziosa ed indispensabile collaborazione all’iniziativa. Ringrazio il  Presidente avvocato  Aniello Cerrato e la Direttrice professoressa  Irma Battista del “Conservatorio  Martucci” di Salerno, per il grande dono della musica. Un grazie particolare al  Presidente Pietro Rinaldi ed  al  Direttore artistico dottore Claudio Gubitosi del  Giffoni Experience  che, con il loro staff, assicureranno l’indispensabile supporto tecnico-logistico. Credo che il concerto e la vostra generosità saranno il modo migliore per celebrare  insieme il Santo Natale”.

“Esprimo la soddisfazione del Comune di Salerno, e mia personale, – sottolinea il sindaco di Salerno Vincenzo Napoli – per la bella iniziativa della Procura di Salerno che organizza il Concerto di Natale presso il Teatro Municipale Giuseppe Verdi di Salerno.  La Civica Amministrazione apprezza e sostiene questa iniziativa che alla grande qualità artistica e culturale  aggiunge anche un nobile intento solidale a favore del Banco Alimentare Campania. Per questa ragioni abbiamo volentieri aperto le porte del Teatro Municipale Giuseppe Verdi, uno dei luoghi dove si costruisce la storia e l’identità culturale di Salerno. Siamo quotidianamente impegnati a costruire una comunità bella, accogliente, solidale capace di favorire una convivenza armonica simile a quella che avremo modo di apprezzare durante lo spettacolo. Auguro agli organizzatori, agli artisti impegnati il successo che merita il loro impegno e rinnovo l’appello al  pubblico ad esser generoso per favorire la piena riuscita della campagna solidale collegata all’evento”.

 “Il Banco Alimentare Campania ONLUS – illustra il direttore del Banco Alimentare Campania, Roberto Tuorto – ogni giorno è impegnato nella raccolta delle eccedenze alimentari e la successiva redistribuzione a persone povere ed emarginate attraverso strutture caritative convenzionate (Caritas e parrocchie, mense per i poveri, banchi di solidarietà, centri di ascolto, associazioni benefiche, centri di prima accoglienza per senza fissa dimora, servizi sociali delle amministrazioni locali). Quest’anno abbiamo raccolto circa 6500 tonnellate di prodotti alimentari per un valore commerciale di oltre 13 milioni di euro. Attraverso il progetto Condividere i bisogni per condividere i bisogni della vita, tutto quanto raccolto è stato gratuitamente distribuito a 131.208 persone che vivono in grave disagio economico nella nostra regione che, ogni mese, ricevono un pacco alimentare contenente generi di prima necessità. Lo scorso 8 agosto è stata approvata la Legge contro gli sprechi alimentari che permetterà il recupero di ulteriori quantità di alimenti da destinare alla beneficenza. Stiamo già attrezzando ed ampliando  il nostro magazzino per poter essere pronti a movimentare e stoccare i prodotti. Per lo scarico dei pallet nel magazzino e il successivo stoccaggio e movimentazione vengono utilizzati transpallet sollevatori elettrici per posizionare i prodotti sulle apposite scaffalature presenti nel nostro magazzino. La raccolta fondi servirà ad acquistare un nuovo transpallet sollevatore elettrico. I mezzi per la logistica sono davvero importanti per poter svolgere al meglio il nostro lavoro quotidiano. Infine, il 4 dicembre, è prevista una mattinata di volontariato al Banco. Tutti i magistrati che daranno la loro adesione, potranno unirsi ai nostri volontari per preparare i pacchi alimentari che andranno alle famiglie bisognose di tutta la regione nelle imminenti feste natalizie. Siamo onorati – aggiunge il direttore Tuorto – che la Procura della Repubblica di Salerno abbia scelto Banco Alimentare come partner di questa lodevole iniziativa di beneficenza, sostenendo e valorizzando il nostro impegno quotidiano contro lo spreco e contro la fame. Ma siamo ancora più lieti di poter iniziare un percorso insieme per la presentazione della nuova Legge contro gli sprechi, dove il contributo dei magistrati sarà davvero preziosissimo, per la destinazione alla beneficenza di tutti i prodotti, alimentari e non, che vengono, di tanto in tanto, sequestrati dalla Procura per svariate ragioni”.

 “Esiste – sostiene la direttrice del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, maestra Imma Battista -un vincolo forte tra la musica e la memoria essendo la prima una “grande risvegliatrice” della seconda. E se la musica contribuisce a costruire i valori più profondi dell’essere umano, la memoria è la condizione indispensabile perché l’individuo costruisca una buona società. Il concerto del 16 Dicembre che la Procura della Repubblica organizza in collaborazione con il Conservatorio Martucci nella sua seconda edizione, vuole valicare i confini graziosi ma angusti dell’evento inteso nel senso più comune,  per diventare un momento profondo che guardi alla collaborazione tra Istituzioni come al dialogo tra gli uomini, che stimoli alla condivisione costante dei sani principi del vivere, che non mortifichi il significato della verità nella sola evidenza delle cose ma la nutra con i significativi e i contenuti più profondi del vivere: il rispetto e la solidarietà”.

“E’ con grande piacere – dichiara il presidente del Conservatorio “Giuseppe Martucci” di Salerno, Aniello Cerrato – che ho raccolto l’invito della Procura della Repubblica di Salerno alla realizzazione, per il secondo anno consecutivo, di questo interessantissimo evento. Un plauso personale va all’impegno ed all’entusiasmo profusi da tutto il Conservatorio e che sono andati aldilà della manifestazione in sè. La sinergia attuata tra gli operatori del diritto e quelli della musica ha come obiettivo far arrivare, ai cittadini, il messaggio che ciò che anima tutte le istituzioni operanti sul territorio, ciò che permea – e deve permeare -, nel rispetto dei propri ruoli, l’operato di ognuno è il valore dell’umanità. L’uomo al centro sia della musica che delle regole di diritto”.

“E’ già il secondo anno – rimarca il direttore del Giffoni Experience, Claudio Gubitosi – che la Procura di Salerno ha deciso di avvalersi della nostra collaborazione. Noi siamo onorati per essere stati scelti come partner di questa lodevole iniziativa. Ringraziamo per questo il Procuratore Corrado Lembo che ha condiviso con noi un progetto importante dove la cultura genera solidarietà. Nelle nostre tante e complesse attività,una delle mission di Giffoni è proprio quella di essere promotore di solidarietà sociale. Dunque non potevamo rimanere insensibili dinanzi alla richiesta del Procuratore. Sono sicuro che questo sarà un appuntamento che si protrarrà nel tempo e sono convinto che insieme potremmo collaborare anche in futuro per il progresso civile e per il benessere per tante persone purtroppo emarginate e dimenticate dalla società”.

 

Chiunque può effettuare una donazione devolvendo il proprio contributo a

Banco Alimentare Campania Onlus

IBAN  IT63X0808376210000000105996

BCC filiale di Fisciano

Causale “Donazione Concerto Natale Procura Salerno

 

 Ufficio Stampa

Francesca Blasi – Comunicazione Giffoni Experience

Seguici su www.informareonline.com 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.