Poesia su Napoli

Napoli2

L’ amore di un ragazzo per la sua città, tutto in questa poesia.

Amala anche tu

Se ti vuoi innamorare, a Napoli devi venire

Il sole, il mare, se non sei abituato per l’emozione potrai anche svenire

L’odore del mare è raro sentirlo

Ma poi non puoi più dimenticarlo

Il calore del sole direttamente proporzionale al calore della gente

Porta qui la tua famiglia, di sicuro non se ne pente

Se vuoi il mare vai a Mergellina

È stupefacente più dell’eroina

Se vuoi il sole qui devi restare

E di tutto questo te ne devi innamorare

Anziani dentro ai bar o dal giornalaio

Con le loro chiacchiere dimenticano ogni guaio

Bambini giu per strada a giocare tra loro

Altro che San Gennaro, sono loro il vero tesoro

Noi qui abbiamo tante cose belle

Così belle che le puoi paragonare alle stelle

A San Biagio Dei Librai ,tempio di Maradona

Poi ai Decumani, la pizza, la più buona

Tanta religione a San Gregorio Armeno

Di vedere i presepi non puoi fare a meno

Punto di ritrovo,piazza del Gesù

Ora che ci sei, questa città amala anche tu!

Quella sirena che partenope aveva come nome

Ci ha tramandato una parola: partenopei, il nostro cognome!

 

di Romualdo Marino, 17 anni

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"