Piscina Comunale a Casal di Principe

A MAGGIO RIAPRE LA PISCINA COMUNALE: PARTONO LE ISCRIZIONI

Sarà intitolata a Giustina Copertina, giovane mamma di Casale di Principe uccisa dal marito

 

A Casal di Principe, dal mese di maggio, in via Vaticale, riaprirà la piscina comunale. Sarà intitolata a Giustina Copertina, giovane mamma di Casale di Principe uccisa dal marito, l’anno scorso, in località Sardone del Comune di Giffoni Valle Piana, in provincia di Salerno. Accompagnava uno dei suoi due figli, entrambi frequentatori della piscina, proprio a una gara di nuoto. L’impianto, che si trova ubicato nelle adiacenze dello Stadio Comunale, fu chiuso, nel 2013, dall’allora commissione prefettizia, dopo la relazione dell’Arpa Campania sull’inquinamento di gran parte delle falde acquifere del territorio comunale. La piscina comunale di Casal di Principe fu realizzata dal consorzio Agrorinasce, nell’anno 2000, con fondi del Ministero dell’Interno e assegnata in gestione all’Associazione “Sporting Olimpia” di Napoli dal 2002. L’impianto sportivo era frequentato da circa 500 iscritti. Quest’anno il Comune di Casal di Principe, con una spesa di 180.000 euro, soldi recuperati da economie proprie e dagli oneri di urbanizzazione, ha ultimato l’allacciamento alla rete idrica, realizzando una condotta di due chilometri che servirà acqua all’intera zona circostante. L’impianto avrebbe potuto riaprire prima i battenti ma sia il cantiere che i lavori sono stati funestati da lunghi iter burocratici e da traversie giudiziarie. A completare l’opera ci ha pensato lo Sporting Olimpia, con il ripristino dell’impianto e degli spogliatoi, oggetto di una serie di incursioni vandaliche. La piscina ha una vasca di 25 metri, con 6 corsie, ottima sia per l’attività agonistica sia per il puro divertimento. Coloro che si iscriveranno potranno ricevere i consigli di Sante Marsili, celebre volto della “Sporting Olimpia”, leggenda della pallanuoto italiana, nonché vincitore di una medaglia d’argento alle Olimpiadi di Montreal del 1976. La struttura sarà aperta tre volte a settimana ( il lunedì, il mercoledì e il venerdì ) per poi entrare a pieno regime dal mese di Settembre p.v. Il nuoto oltre a essere una bellissima disciplina, svolge un compito educativo e formativo, prevenendo il disagio sociale soprattutto nei più giovani. Grazie al lavoro in piena sinergia dell’Assessore allo Sport di Casal di Principe, Ludovico Coronella, dell’Associazione sportiva Sporting Olimpia, l’Amministratore Delegato di Agrorinasce, Giovanni Allucci, e il sostegno del Delegato Provinciale del CONI di Caserta, Michele De Simone, e dall’infinito e ammirevole impegno profuso dal Sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, la piscina comunale verrà restituita ai cittadini. Aver deciso di intitolare l’impianto a una vittima di violenza è l’ennesima dimostrazione dell’ostilità del Comune di Casal di Principe verso ogni forma di prevaricazione. Difatti la storia di Agrorinasce è legata proprio alla piscina comunale in quanto è stata la prima struttura sportiva che il consorzio ha realizzato nel territorio e la sua riapertura rappresenta lo sforzo delle pubbliche amministrazioni, delle associazioni, dei cittadini di conquistare quote crescenti di normalità e legalità.

 

di Antonino Calopresti

calopresti.antonino@libero.it