Parcheggi a Caserta : la rivoluzione di Carlo Marino

“Rivoluzioniamo completamente il sistema dei parcheggi in città a favore dei casertani, abbassando le tariffe nelle strisce blu, eliminando la multa per lo sforamento del periodo di sosta, aumentando gli spazi di parcheggio per i diversamente abili, prorogando la sosta autorizzata alle 24 nei fine settimana e nei giorni festivi per contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi”.

Lo ha detto il sindaco Carlo Marino, commentando l’approvazione dal parte della Giunta Comunale della delibera, proposta dall’assessore ai Servizi Pubblici Francesco De Michele, sulla “Rimodulazione della sosta a pagamento e della sosta libera: individuazione delle aree , approvazione del piano tariffario e del piano orario di funzionamento parcheggi” .

Il provvedimento avvia l’iter per l’indizione della gara d’appalto, programmata entro il prossimo 30 dicembre, e definisce quindi le tariffe, gli orari e altre indicazioni che entreranno in vigore con l’ affidamento del servizio al nuovo Concessionario. Gara che riguarderà soltanto la gestione della sosta a raso, mentre per il parcheggio di Piazza 4 Novembre si procederà ad una distinta procedura d’affidamento.

Cambieranno innanzitutto gli orari della sosta a pagamento con l’eliminazione della pausa pomeridiana, ma soprattutto, con il prolungamento fino alle ore 24,00 nei fine settimana e nei giorni festivi, misura definita per creare ulteriore contrasto al fenomeno dei parcheggiatori abusivi. La sosta nelle strisce blu sarà a pagamento dalle 8,00 alle 20,30 dal lunedì al giovedì e dalle 8,00 alle 24,00 dal venerdì alla domenica ed i giorni festivi.

La novità più significativa riguarderà le tariffe che saranno ridotte in zona A a 1,20 € per la prima ora di sosta e successive fino alle ore 21,00, mentre si pagherà 0,60 € /ora dalle ore 21,00 alle ore 24,00, nei fine settimana e festivi. In Zona B sia la prima ora di sosta che le successive costeranno 0,50 € .

La domenica e i festivi si pagherà solo la prima ora di sosta per parcheggiare l’auto tutta la giornata, 1,20 euro in zona A e 0,50 euro in zona B. Non si verrà più sanzionati con una multa per divieto di sosta in caso di sforamento del periodo pagato dall’ automobilista, ma sarà richiesta ed applicata una integrazione della tariffa pari alla quota calcolata fino alla fine della giornata. Saranno aumentati gli stalli per i diversamente abili, con l’impegno a ripristinare la gratuità nelle strisce blu con apposita Delibera di Consiglio Comunale.