Papa Francesco incontrerà il 22 novembre il mondo dell’autismo.

cristianiperservireCristiani per servire

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

e-mail previtefelice@alice.it

 

 

 

Il Presidente

Papa Francesco incontrerà il 22 novembre il mondo dell’autismo.

 

La organizzata 29° Conferenza Internazionale del Pontificio Consiglio degli Operatori Sanitari avverrà il 22 novembre sul tema “La persona con disturbi dello spettro autistico. Animare la speranza” nell’Aula Nuova del Sinodo in Vaticano e Papa Francesco riceverà i partecipanti.

 

Nella Conferenza interverranno alcuni esperti dell’autismo in campo internazionale provenienti dai 5 Continenti e l’apertura avverrà con la Celebrazione Eucaristica in San Pietro presieduta dal Cardinale George Pell Prefetto della Segreteria per l’Economia della Santa Sede.

 

“Sarà questa la prima volta che la complessa realtà socio sanitaria dell’autismo sarà accolta dal Santo Padre in questa sua dimensione internazionale” ha detto Mons. Zygmunt Zimowski Presidente del Pontifico Consiglio per gli Operatori Sanitari  e ha aggiunto  “ la n/s Conferenza Internazionale è stata organizzata per poter sempre meglio affrontare le sfide poste dall’autismo, così come alla scienza, alla medicina , alle famiglie, alle strutture educative ed assistenziali e, più in generale, alla società ed ai Governi”.

 

Ma cosa è l’autismo sul quale la Sanità Pubblica ha previsto dallo spending review un taglio al fabbisogno del Servizio Sanitario Nazionale ?

 

Il 2 aprile 2014 si è celebrata la “Giornata Mondiale dell’autismo”e, come riconosce la comunità scientifica, l’intensità si rileva solo quando si manifesta un disturbo di natura psichiatrica dell’età infantile che colpisce 2 bambini su 1000, traendo le sue origini in un deficit cognitivo, una funzione del cervello che rifiuta l’integrazione sociale, che si sostanzia in una difficoltà del bambino a comprendere il linguaggio con gli altri, così come avviene la stessa chiusura ed incapacità nel mutismo dove il “malato” sceglie alcune persone con le quali comunicare.

 

I genitori sono molto preoccupati per la carenza di interventi di natura legislativa e sanitaria dei servizi pubblici  e della diagnosi inerenti la salute ed in particolare il disagio mentale che annovera anche l’autismo, soprattutto per i mancati provvedimenti necessari alle cure dovuti al risparmio sociale.

budget del ricoverato  Petizione 2013     http://it.radiovaticana.va/news/2014/08/29/cristiani_per_servire_pi%C3%B9_attenzione_ai_disabili/1105415

http://www.webalice.it/previtefelice/pdf/PE31102014.pdf

 

Non è quindi vana la riflessione su come la Chiesa Cattolica possa offrire un aiuto alle persone colpite da tali malattie ed alle loro famiglie e quali provvedimenti intendono prendere le Istituzioni nella disciplina di Bilancio nello spendere le risorse finanziarie e ridurre tagli al SSN.

 

Nel suo mandato spirituale la Chiesa Cattolica invita con umiltà tutti a sostenere i più deboli e per quanto possibile alleviare la sofferenza umana, quali buoni samaritani che hanno soccorso il ferito sulla strada di Gerico e lo stesso Santo Vangelo propone l’azione di aiuto del prossimo, nel tenebroso tunnel umano e relazionale.

 

Tutto questo ci vuole consegnare la 29° Conferenza Internazionale del Pontificio Consiglio per gli Operatori Sanitari sull’autismo, in un messaggio sempre attuale che non è da vedere come un carico di pietà, di dolore, di sofferenza, ma come riconoscimento ad ogni essere umano, non importa se povero, se più debole, se indifeso, ma quale sacro diritto e dovere al rispetto dell’uomo e della sua dignità fin dall’età evolutiva, anche quella di cura e valutazione dell’autismo e delle malattie mentali .

 

E con le parole del Santo Giovanni Paolo II° : “Andiamo avanti con speranza!”

 

Previte

http://digilander.libero.it/cristianiperservire

La nostra Associazione per la promozione sociale costituita nel maggio del 1994 non ha richiesto nè gode di contributi economico-finanziari palesi od occulti.