PAOLO NALDI CON LA MOSTRA HUMAN BORDER AL MAC3

di Antonio De Falco

Sarà inaugurata mercoledì 21 dicembre alle 18,00 la mostra di Paolo Naldi “Human Border”, in esposizione al Museo d’arte Contemporanea di Caserta, in via Mazzini n.16, fino al prossimo 6 gennaio.
Paolo Naldi sin dall’infanzia vive un profondo rapporto con l’arte, legame che si svilupperà in un lungo ed intenso periodo formativo. Laureato in Economia ed artista poliedrico, Naldi fa dell’arte la sua unica occupazione. I suoi campi di interesse sono le arti visive e la pittura in particolare ma anche la poesia, la scrittura e la musica. Dopo una lunga attività artistica indipendente nell’ambito del panorama underground europeo (Italia, Inghilterra, Germania, Francia, Spagna), Paolo Naldi si affaccia agli spazi espositivi convenzionali in Italia ed all’estero. Il suo lavoro ha destato l’attenzione di importanti critici d’arte internazionali e le sue opere fanno parte di diverse collezioni pubbliche e private. Alcuni dei suoi lavori sono stati oggetto di riprese cinematografiche. Riguardo alla sua ricerca lo stesso Naldi spiega : “La mia ricerca si fonda su un concetto di Verità priva di natura ontologica e che si rivela solo nella fase del comprendere e non del compreso, percepibile solo nel moto di transito di tale processo inconscio-cognitivo. L’arte dunque è il simulacro della percezione, nella forma del percependo, di tale Verità e che l’artista esprime e/o rende attraverso il suo linguaggio”.