La corretta alimentazione comincia dal pane

Antico Forno Cavallaccio in collaborazione con Farine Varvello 1888 e Molino Colombo hanno dato vita questa mattina presso l’omonimo Panificio, ubicato In Trentola Ducenta (CE) alla via Cottolengo nr. 12, ad un MEETING tecnico scientifico per presentare FARINA INTERA!

In tale modo si è dato vita ad una vera e propria PARTNERSHIP che permetterà al Panificio Cavallaccio l’utilizzo esclusivo a livello territoriale di FARINA INTERA!

Primo relatore dell’incontro è stato il Dott. Armando D’Orta, Biologo Nutrizionista, il quale ha illustrato a livello scientifico il perchè l’alimentazione può essere considerata come una Terza Medicina, il tutto partendo da quello di cui si cibavano i nostri antenati fino ai tempi d’oggi e soprattutto illustrando con delle spiegazione il perchè del nascere di tante malattie legate proprio all’alimentazione.

Secondo relatore dell’incontro è stato il Dott. Andrea Ottolina il quale ha indicato al pubblico intervenuto numeroso le caratteristiche delle farine funzionali. In particolar modo il Dott. Ottolina ha illustrato e ben spiegato gli studi portati avanti da Vervello 1888 e Molino Colombo, in collaborazione con la Fondazione Umberto Veronesi e l’Università degli Studi di Scienze Gastronomiche di Pollenzo, che hanno dato origine a FARINA INTERA che risulta essere l’unica farina bianca che conserva integre le parti nobili del chiccho di grano.

FARINA INTERA grazie alla “Lavorazione Fedele” permette, con un processo tutto naturale, di rendere biodisponibili le fibre lungo tutto l’apparato digerente, dalla bocca in giù.
Inoltre elimina le parti legnose che rendono la farina scura, riportandola al colore bianco a cui siamo tutti abituati; è stata pensata per permettere la disponibilità di fibre solubili superiore del 30% rispetto alle farine integrali, grazie ad un metodo di produzione brevettato.

La Lavorazione Fedele® è una tecnologia sviluppata in collaborazione con l’Università di Bologna: il grano viene macinato in maniera tradizionale recuperando la frazione farinosa interna e separando la parte esterna, la crusca, e il germe. Tutto ciò consente di recuperare naturalmente le parti nobili del chicco di grano, la fibra solubile presente nella crusca e il germe di grano, grazie all’azione di enzimi che scindono la crusca e separano la frazione solubile da quella insolubile. La frazione solubile e il germe di grano vengono reintegrati all’interno della farina Un risultato reso possibile dalla collaborazione dell’Università di Bologna e testato da due studi dell’Università di Pavia.

FARINA INTERA è una farina unica non solo perché è buona e naturale, ma anche perché ideale per rendere leggere tutte le preparazioni: pane, focacce, pizze, torte, biscotti saranno un successo! Per un’alimentazione sana e naturale.

di Antonino Calopresti