Paestum Wine Festival 2016

Torna il Salone Nazionale del Vino: dal 24 al 26 giugno a Paestum. Grazie al successo raccolto nelle precedenti cinque edizioni, quest’anno torna il Paestum Wine Festival. Tre giorni completamente dedicati al vino, immersi nel verde e a due passi dall’azzurro del mare.

Anche in questa edizione, che si terrà ancora una volta nella cornice del giardino dell’Enoteca Paradise, i partecipanti potranno assaporare alcuni dei prodotti dei migliori produttori vinicoli e non solo. Nei punti espositivi, oltre ai vini, i partecipanti troveranno i migliori prodotti di birrifici, l’offerta di produttori di grappa e vodka. Ad accompagnare quest’ampia selezione, poi, anche un punto ristoro, dove i partecipanti potranno gustare alcuni piatti abbinati al vino preparati da chef di spessore.

Il Paestum Wine Festival 2016 conferma anche quest’anno la sua collaudata formula. La filosofia dell’evento prevede tre differenti approcci. Il primo è dedicato agli addetti ai lavori e consente loro di entrare in contatto con produttori, esperti e critici. Anche per questo, il festival si pone come il momento ideale per incrociare scambi di esperienze, opinioni e collaudare nuove conoscenze. La seconda proposta riguarda i visitatori, ai quali sarà consegnato un bicchiere da degustazione all’ingresso e la sacca portabicchiere. Essi potranno così degustare le migliori proposte del panorama vitivinicolo italiano. Infine, l’ultima proposta riguarda gli ospiti.

Alla manifestazione, parteciperanno giornalisti, blogger ed esperti del settore. Accanto a questi vi saranno le cosiddette verticali. Si tratta di degustazioni di alcuni dei migliori prodotti di specifiche etichette in cinque annate diverse. Le degustazioni si terranno una volta al giorno, a partire dalle ore 21:00, e saranno a numero chiuso.

Ad aprire le verticali del Paestum Wine Festival 2016, nella giornata di ieri è stata l’etichetta San Salvatore 1988. che ha riguardato gli assaggi del Fiano Trentenare, nelle annate: 2010, 2011, 2012, 2013, 2014, 2015.

La seconda delle tre verticali previste nel corso del Paestum Wine Festival 2016 si terrà oggi. Essa sarà interamente dedicata al Francesco Iacono Riserva DOCG di Villa Crespia, che per l’occasione ha deciso di concedere il nome di un proprio prodotto al vitienologo responsabile di Arcipelago Muratori. In particolare, durante l’evento saranno degustate cinque diverse annate di questo vino: 2002, 2004, 2005, 2006, 2007.

La terza delle verticali del Paestum Wine Festival 2016 sarà dedicata a Marisa Cuomo. Direttamente dalle rocce di Furore, l’azienda amalfitana parteciperà al salone nazionale del vino con uno dei suoi vini più apprezzati in Italia: Furore Bianco Fiorduva. Già considerato fra i migliori cinquanta vini italiani, il Fiorduva si candida a stupire nuovamente tutti i partecipanti.

La manifestazione si concluderà domenica 26 giugno con la consegna dei premi. In particolare, saranno premiati il miglior vino bianco, il miglior vino rosso, la migliore etichetta, la migliore bollicina, il miglior rosato, il migliore packaging, l’azienda ecosostenibile, la migliore azienda in crescita, la migliore comunicazione.

di Antonino Calopresti

calopresti.antonino@libero.it

PaestumWineFestival056