Oslo, un museo a cielo aperto

Oslo (Norvegia) - Photo-credit Francesco Catalano

Oslo è una delle città più ammirata dai turisti per via della sua combinazione tra cultura, longevità e tradizioni. Capitale della Norvegia risulta tra le prime città più verdi e più vivibili al mondo, il governo difatti sta concretizzando il progetto di estendere le pista ciclabili della città fino a 56 chilometri modificando sia la salute dei cittadini sia riducendo di molto lo scarico di gas da automobili. Oslo è situata al centro del Oslofjord nel bacino di Skagerrak. La città è molto piccola e compatta, facilmente raggiungibile a piedi la si può girare esternamente accompagnata da colline boscose. Oltre ad essere una potenza naturalistica, Oslo è una città tecnologicamente evolutiva in vetta nella classifica per il più alto tasso di auto elettriche vendute. Per tutta la città si incrociano colonnine con rifornimenti veloci elettrici, una strategia utile e non molto complicata data la sua popolazione complessiva di circa 520.000 abitanti.

La Norvegia non è mai entrata a far parte dell’Unione Europea difatti la sua moneta è la corona norvegese dal 1875 mentre l’euro non è ben visto e viene accettato solo in determinate zone turistiche. Bisogna prestare molta attenzione perché il tasso di cambio viene effettuato dal venditore stesso e quindi potrebbe risultare a volte abbastanza alto. Quindi per le nostre tasche converrebbe effettuare il cambio di valuta in anticipo della partenza.

Il periodo migliore per visitare Oslo è quello della primavera, ci permette di ammirare i fiordi nella sua pienezza di luce che da frutto al loro massimo splendore. Inoltre questo periodo ci apre le porte ad escursioni poco affollate e musei sempre aperti. Se dovessimo spingerci a Nord, bisognerebbe ricordarci che in questo periodo dal 13 Maggio al 15 Luglio circa il sole non tramonta mai completamente.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Ritornando al Boom in materia di Turismo, Oslo offre varie attrazioni, citandone alcune potremmo parlare del Parco di Vigeland, dedicato all’esposizione di sculture per circa 320 ettari completamente prodotte dall’artista norvegese Gustavi Vigeland. La città inoltre ospita: il museo di Munch dedicato all’artista Edward Munch; Il museo delle navi vichinghe, il museo di Museo Kon-Tiki.

Oslo si può tranquillamente visitare in tre-quattro giorni, magari girandola in bici avendo una piccola distanza tra le varie attrazioni turistiche come il Duomo, il Palazzo del Parlamento e il Teatro Nazionale. Da non perdere è la Galleria d’Arte Nazionale Norvegese situata in centro, assolutamente obbligatorio visitarla visto che ospita oltre a opere di Cezanne, Picasso, Van Gogh e Renoir, un’altra sala interamente dedicata al pittore partenopeo Edward Munch con probabilmente la sua opera più celebre ”L’urlo”.

Interessante da visitare è anche la zona portuale, dove si vede sorgere l’Opera con il suo tetto bianco che sembra quasi fuoriuscire dal mare. Raggiungendo la cima potrete godere di un meraviglioso spettacolo, sia di giorno che di notte. Oltre a ciò potrete visitare il caratteristico Municipio, la Fortezza di Arkhesus e rilassarvi facendo shopping sul molo di Aker Brygge.

Servizio a cura di Francesco Catalano