Eletto il nuovo consiglio direttivo dell’Ordine degli Ingegneri di Caserta

Ordine dei Ingegneri di Caserta

Intervista al presidente Vitelli e al segretario Gentile

A seguito della recentissima nomina del nuovo Consiglio Direttivo dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Caserta, abbiamo incontrato il presidente, ing. Massimo Vitelli, e il segretario, ing. Fabrizio Gentile, che ringraziamo per l’immediata disponibilità. Il neo presidente è professore ordinario di Elettrotecnica presso l’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” ed “intra moenia” svolge attività di consulenza per aziende operanti nel settore dell’elettronica di potenza per le fonti rinnovabili. Laureato dal ‘92 è stato consigliere dell’Ordine nel quadriennio 2013-2017. Il neo segretario è anche segretario uscente ed è un libero professionista. La prima domanda riguarda le iniziative che s’intendono intraprendere per i giovani ingegneri che, con sempre maggiore difficoltà, riescono ad inserirsi nel mondo della professione.

«Durante la campagna elettorale per il Consiglio Direttivo – esordisce il neo presidente – ho contattato e ho incontrato molti iscritti e vi è stata una richiesta costante: intraprendiamo delle iniziative serie e di lunga durata per i giovani ingegneri. Proprio pochi giorni fa è stato approvato un progetto regionale, in cui l’ordine degli ingegneri è uno dei partner, dal titolo “NEW PRO professionisti si diventa” che consente il finanziamento di tirocini curriculari (6 mesi, 500 Euro/mese) di studenti prossimi alla laurea; tirocini che i futuri giovani professionisti svolgeranno presso gli studi professionali di colleghi più anziani ed affermati. Oltre ciò, abbiamo già alcune idee che vorremmo concretizzare in tempi brevi. Prima di tutto, siamo in stretto contatto con il Consiglio Nazionale e con gli altri Ordini nazionali, in modo da poter utilizzare e valutare esperienze già partite. Una prima idea è quella di potenziare la piattaforma web del sito internet, onde consentire la diffusione in tempi rapidi delle informazioni e poter rendere disponibili e fruibili le maggiori informazioni basi possibili.  La seconda iniziativa è quella di creare su Caserta una struttura di coworking, cioè fittare uno spazio comune e dotarlo di hardware e software e metterlo a disposizione dei giovani iscritti».

In passato e anche in concomitanza dell’approvazione del nuovo Codice degli Appalti, abbiamo più volte proposto che nelle gare di appalto per servizi di ingegneria, sia previsto l’inserimento obbligatorio dei giovani ingegneri, anche quando il singolo professionista ha tutti i requisiti. In sintesi, proponiamo sempre la costituzione obbligatoria di un raggruppamento temporaneo di professionisti (RTP). «La trovo un’ottima idea – continua l’ing. Vitelli – realizzabile in tempi brevissimi. Propongo, inoltre, che il giovane abbia un ruolo operativo e concreto e che non sia solo un semplice “obbligo di Legge”. È opportuno ricordare che il coinvolgimento concreto dei giovani è, però, un dovere di noi ingegneri. È scritto nel nostro codice deontologico».

«È giusto anche ribadire – s’inserisce il segretario Gentile – che nel passato, tutti noi ingegneri siamo stati manchevoli nel “fare squadra”. Alcune volte siamo stati i primi nemici di noi stessi, pur di non coinvolgere gli altri colleghi. Dobbiamo assolutamente cambiare rotta e i più anziani devono essere d’esempio ai più giovani». Quale sarà il rapporto tra Ordine e Informazione? Non solo in termini di rapporti con i giornali locali e le riviste specializzate, ma nell’ottica di diffondere e far sapere cosa avete intenzione di fare e cosa avete fatto.

«La prima idea è quella di potenziare la piattaforma web – afferma l’ing. Gentile – e caricare alcune applicazioni facilmente consultabili e capaci di fornire le informazioni base, proporre una sorta di scadenzario degli obblighi, come ad esempio, quelli della formazione continua». «Dobbiamo demolire il pessimismo dilagante – ribadisce il presidente Vitelli – e una prima proposta e fare un libretto in pillole in cui si forniscono a tutti gli iscritti delle informazioni in tempi rapidi onde evitare inutili corti circuiti. Dobbiamo anche fornire e potenziare le informazioni nel campo fiscale».

Concludiamo l’incontro proponendo la nostra disponibilità ad offrire un sostengo concreto per un’informazione condivisa e abbiamo strappato un impegno affinché una nutrita rappresentanza del Consiglio Direttivo possa incontrare la Redazione del nostro periodico per un ulteriore confronto.

Per saperne di più: www.ordineingegnericaserta.it

di Angelo Morlando