Oltre l’autismo: Michele Pisano e l’associazione “Bambini Speciali”

Michele Pisano di presidente dell’associazione "Bambini Speciali"

Il 19 settembre scorso, presso il Gran Caffè Margherita a Caserta, Agnese Ginocchio (rappresentante del Movimento Internazionale della Pace) ha premiato con un attestato di merito Michele Pisano, presidente dell’associazione Bambini Speciali di Orta di Atella, in provincia di Caserta, “per l’impegno profuso nella promozione di una cultura della disabilità, per la difesa dei diritti dei bambini autistici, dei diversamente abili e l’abbattimento delle barriere architettoniche”. Questa la motivazione.

«I ‘Bambini Speciali’ rappresentano per noi tutti un grande esempio di umanità e di speranza: essi ci insegnano la forza di resistenza che si deve affrontare lungo le intemperie della vita, il valore della solidarietà, della compassione e della condivisione nel portare l’uno il peso dell’altro. Un’importante causa che entra nelle tematiche della cultura della Pace», afferma la Ginocchio.

 

Da sx: Agnese Ginocchio, Teresa Lanna e Michele Pisano di presidente dell’associazione "Bambini Speciali"
Da sx: Agnese Ginocchio, Teresa Lanna e Michele Pisano, presidente dell’associazione “Bambini Speciali”

 

Si potrebbero conferire tanti altri premi a questa persona straordinaria. Papà di due bambini autistici, Michele si racconta con gli occhi lucidi ed il coraggio di chi, nel dolore, ha trovato la forza di reagire: «All’inizio volevo scappare di casa, perché non accettavo il problema – afferma – come tanti genitori che oggi si ostinano a dire che i propri figli stanno bene». Poi qualcosa è cambiato: «La fede mi ha tolto quel velo che fino a quel momento mi copriva gli occhi, dandomi la carica per lottare ed andare avanti nel difendere i diritti, non solo dei miei figli, ma di tutti i bambini con disabilità. Il merito è di Padre Enzo, che mi disse: “Michele, loro sono il tuo sangue. Se fai così non li aiuterai mai”. Da quel momento ho tirato fuori una forza che neanch’io pensavo di avere e che è venuta fuori proprio quando la vita mi ha messo a dura prova».

L’associazione Bambini Speciali è nata circa sei anni fa. Tante le persone sensibili a questa tematica, ma i problemi non mancano ed il cammino è ancora lungo: «Al mio paese non c’è nulla per questi ragazzi: una palestra, una ludoteca, una giostra per i disabili… Io nel mio piccolo faccio il possibile, organizzando manifestazioni di beneficienza, giornate di svago e tante altre iniziative per far sì che loro si sentano circondati d’affetto».

Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini

Dante Alighieri

Tale citazione, ben si presta a descrivere questi ragazzi dall’anima pura, i cui gesti spontanei ed innocenti fanno davvero pensare ai piccoli angeli del paradiso. Anche qui, sulla terra.

di Teresa Lanna

Tratto da Informare n° 174 Ottobre 2017

About Teresa Lanna

Laureata in "Lingue e Letterature Straniere" nel 2004, nel 2010 ha conseguito la Laurea Magistrale in "Arte Teatro e Cinema" presso l'Università degli Studi di Napoli "L'Orientale". Tra le sue più grandi passioni, l'Arte, la Fotografia, il Cinema, la Letteratura, la Musica e la Poesia. Grande sostenitrice dell'Art.3 della Costituzione Italiana, è da sempre allergica ad ogni tipo di ingiustizia sociale. In vetta alla classifica delle città che ama di più ci sono Napoli e Firenze.