Nuove tecnologia applicate alla medicina

Realtà virtuale e medicina

La tecnologia oggi ha compiuto passi da giganti e tutti noi ne facciamo largamente uso quotidianamente, quasi da non farne a meno. A quanto pare ora anche la medicina ci si affaccia timidamente anche se in Italia restiamo ancora lontani rispetto al resto dell’Europa. Proprio in questi giorni si sta sperimentando l’uso della realtà virtuale applicata alla chirurgia. Grazie all’utilizzo di alcuni software che trasformano le tradizionali radiografie in 3D, quest’ultime possono essere visionate tramite uno smartphone inserito all’interno di un visore, quello che oggi usiamo per giocare con i videogames, questo permette di osservare eventuali malformazioni in modo da agire con una terapia o con operazioni mirate. Ma quella della realtà virtuale non è l’unica novità che si sta sperimentando in campo medico, tra qualche anno infatti molti dispositivi wireless andranno a sostituire quelli attuali a filo. Ad esempio oggi per effettuare un elettrocardiogramma bisogno applicare al corpo elettrodi collegati tramite filo ad una macchina, questo in futuro non avverrà più, gli elettrodi verranno sostituiti con dei cerotti contente un chip che trasmetteranno i loro dati direttamente ad un Tablet o smartphone rendendo la diagnosi più rapida, di facile lettura con l’utilizzo di un semplice telefono e più comoda senza la presenza di fili che in alcuni casi risulta essere fastidiosa. Quindi tramite la tecnologia wireless sarà possibile monitorare parametri cardiaci, respiratori e fisiologici. L’utilizzo di queste nuove risorse tecnologiche dovrebbero abbattere i costi per le strutture sanitarie, avere una diagnosi più veloce e in alcuni casi più precisa.

di Emilio Pagliaro
emiliopagliaro82@gmail.com