“Ne è valsa la pena. Storia di un carabiniere” di Giovanni Giannattasio

“Ne è valsa la pena. Storia di un carabiniere” di Giovanni Giannattasio
Un libro semplice ma che arriva dritto al cuore. “NE E’ VALSA LA PENA. STORIA DI UN CARABINIERE” è il racconto della vita di Giovanni Giannattasio, Luogotenente dei Carabinieri in riserva, ora in congedo.

Carabiniere
Carabiniere

Giovanni è un giovane che sogna di entrare nell’Arma per combattere il crimine ed aiutare la gente. Si arruola nei Carabinieri e diventa comandante di Stazione. Riesce presto a farsi voler bene da tutti ed, al contempo, è rispettato anche dai ladri, dei quali preserva sempre la dignità. Questo non lo sottrae purtroppo dal subire a volte delle angherie da parte di qualche suo superiore.

Il libro racconta diversi episodi carichi di umanità come quando aiutò una giovane prostituta di soli diciassette anni, con un bambino piccolo e, per giunta senza casa, fermata ed interrogata durante un giro di pattugliamento. Giovanni sa quanto sia importante tendere una mano nel momento del bisogno per dare a chi è in difficoltà la possibilità di scegliere se stare dalla parte del bene o del male. Non si perde d’animo e le trova un lavoretto, niente di che, un lavoro da stiratrice, ma la giovane “sceglie” di cambiare vita.

Il libro si può definire un romanzo di formazione. Oggi si parla spesso di crisi di valori ma in Italia ci sono ancora persone che portano, attraverso l’esempio della propria vita, la testimonianza che non sempre lottare sia inutile, anche se questo comporta enormi sacrifici. Ma si può vincere.

Alla fine, ne è valsa le pena? Giovanni risponde deciso sì: “Perché qualsiasi cosa accada, qualsiasi cosa uno pensi l’importante è andare sempre a testa alta, sapendo di non doversi mai rimproverare nulla, di avere fatto sempre quello che si doveva fare, senza cedere a compromessi, senza nutrire rimpianti e soprattutto, sapendo che i figli sono fieri e orgogliosi del proprio padre”.

Onore al merito!

Mina Iazzetta

 

Info: minaiazzetta@libero.it