Napoli chiede più uomini e mezzi per il controllo del territorio.

Napoli chiede più uomini e mezzi per il controllo del territorio.
Dichiarazione di Alessandra Clemente Assessore alla sicurezza e Polizia municipale

Alessandra Clemente
Alessandra Clemente

 

Un giovane poliziotto travolto da due delinquenti a bordo di uno scooter che hanno forzato un posto di blocco, a piazza Bellini. Un altro cittadino investito da altri delinquenti che hanno fatto lo stesso al Vomero, un anziano picchiato per rubargli l’auto nel centro storico, altri due ragazzi in piazza Miraglia accoltellati per rapina, tutto nella stessa notte. Negli stessi istanti poliziotti,Carabinieri e uomini della polizia municipale hanno controllato centinaia di auto, scooter, persone, esercizi pubblici, arrestato delinquenti, multato parcheggiatori abusivi e gestori di locali non in regola. Ma il sacrificio dell’esercito della legalità privato di uomini e mezzi non può fronteggiare una delinquenza che, oramai, non si ferma davanti a nulla. In questa guerra l’esercito della camorra e della delinquenza in genere dispone di mezzi e soldi, utilizza le troppe scappatoie di una legislazione penale che lascia liberi, dopo poche ore o pochi mesi di carcere, criminali come quelli che hanno investito il giovane poliziotto. I napoletani onesti e inermi chiedono a questo governo un impegno concreto con soldi e mezzi per dare più forze dell’ordine a Napoli, per investire sulle politiche giovanili, sulle scuole, sui più deboli, disabili in primo luogo. Nell’agenda di questo Governo l’unica priorità è il referendum costituzionale, ma a Napoli molti diritti costituzionali sono negati a quella stragrande maggioranza della popolazione ostaggio della criminalità e del disagio economico e sociale.

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.