Napoli senza carattere: la Juve vince al San Paolo 3-1. Gol di Caceres in fuorigioco

2015-01-11_21-29-08E’ mancata la cattiveria e la convinzione sufficiente per confermare il periodo positivo della squadra. Nonostante i 4 gol, la partita ha messo in luce due squadre che non hanno garantito lo spettacolo che ci si aspettava. Ha vinto comunque la squadra che ha creato di più e si è resa maggiormente pericolosa. Tuttavia, il gol del secondo vantaggio bianconero, quello di Caceres, è viziato da una posizione irregolare dell’uruguagio. Questo però non deve essere un alibi per Benitez perchè raramente la squadra si è resa pericolosa nei pressi della porta di Buffon e il carattere arrembante e deciso mostrato in quel di Doha non hanno avuto seguito in una sfida che poteva essere affrontata con maggiore “cazzimma”. Si sarebbe potuto lanciare un segnale forte, ma il Napoli ha “preferito” non provarci e puntare quindi  esclusivamente al terzo posto, obiettivo non così scontato.

Il vantaggio di Pogba ormai è un appuntamento con il Napoli: un giocatore destinato a diventare tra i migliori al mondo. Il momentaneo pareggio di Britos illude un San Paolo gremito perchè poi arriva quel vantaggio (irregolare) di Martin Caceres. Negli istanti finali il Napoli prova l’assalto ma una ripartenza della Juve fulmina in contropiede gli azzurri e permette a Vidal di sigillare il match con un tiro dalla distanza. Una sconfitta con la capolista ci può stare ma l’approccio mentale sarebbe dovuto essere decisamente diverso.

Domenica prossima il Napoli sarà ospite della Lazio all’Olimpico e si prospetta una sfida combattuta in quanto scontro diretto. Inoltre, la Lazio è apparsa in gran forma ed esprime un bel calcio soprattutto (e forse anche solo) nel primo tempo. Benitez dovrà studiare bene l’avversario e fare qualche strigliata ai suoi uomini. La convinzione nel raggiungere un obiettivo è fondamentale per soddisfare le proprie ambizioni: a Roma servirà lo spirito giusto e i gol di un Higuain invisibile questa sera.

Fabio Corsaro

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!