NAPOLI: Polizia locale blocca pestaggio a minorenne ucraino

baby-gang

Nella tarda serata di ieri, durante i controlli predisposti dal Comando di Polizia Municipale per il contrasto alle baby gang, gli agenti del reparto Tutela Minori sono intervenuti durante un’aggressione di una banda di giovanissimi a danno di un ragazzo minorenne straniero.

Gli agenti, lungo l’itinerario assegnato per i servizi della movida, hanno notato in via Foria una banda di ragazzi che si avventava su un ragazzino picchiandolo ferocemente, la giovane vittima era stata immobilizzata mentre veniva malmenata violentemente da tre ragazzi, supportati dalla presenza di altri 6 o 7 coetanei, di cui un paio di ragazze, che incitavano a picchiare.

Immediatamente gli agenti si precipitavano dall’auto di servizio in soccorso della vittima mentre gli aggressori si davano a precipitosa fuga dileguandosi nel buio delle stradine prossime a via Foria. Il ragazzo, risultato essere quindicenne  ucraino, veniva lasciato a terra sul marciapiede, dolorante ed in preda ad una crisi di lacrime e panico. Il giovane veniva immediatamente soccorso. Nel contempo iniziavano le ricerche della madre ( unico familiare in Italia ) che in un primo momento risultava irreperibile e che soltanto nelle prime ore della notte veniva rintracciata.

Nell’immediatezza del fatto si raccoglievano informazioni e notizie preziose per la ricostruzione dell’accaduto e per accertare l’identità degli aggressori. Per questi ultimi, appartenenti a bande di minorenni napoletani, tra l’altro già note per altri episodi di danneggiamento a cose, e provenienti dai quartieri adiacenti Piazza Cavour ( Sanità e Vergini ), sono in corso le indagini per la compiuta identificazione e l’accertamento delle rispettive responsabilità.

About martina giugliano

Nata il 05/02/1991 a Napoli. Laureanda presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Lettere Moderne. Addetto Stampa dell’Associazione “Social Evo“. Speaker radiofonica, tutti i venerdì curo la rubrica free time sulle frequenze di Radio Amore.