Napoli nel mondo tra musica e cucina con due artisti napoletani

Napoli, con le sue tradizioni culinarie e musicali, porta nel mondo la fusione tra suoni e sapori, tra musica e cucina con due artisti napoletani, Giulio De Luca e Valeria Esposito.

Dal 21 al 27 novembre si celebra in 130 paesi di tutto il mondo la Settimana della cucina italiana di qualità, iniziativa voluta e finanziata dal Ministero degli Esteri che vuole promuovere la cucina nel suo ruolo di portavoce della eccellenza italiana nel mondo.

Tutte le Ambasciate, i Consolati, gli Istituti di Cultura hanno aderito all’iniziativa e l’Ambasciata italiana di Panama, guidata dall’ambasciatore napoletano Marcello Apicella, ha deciso di far precedere alle  manifestazioni prettamente gastronomiche un appuntamento culturale insolito e di eccezione.

Due artisti napoletani, il soprano Valeria Esposito e il pianista Giulio De Luca, si sono esibiti domenica 20 novembre u.s., presso il “Domo” della Università delle Belle Arti di Panama City nel concerto “A tavola con l’Opera!”, un divertente viaggio nelle suggestioni che il cibo ha portato nel mondo della musica lirica e da camera.

Si è passati dalle liriche da camera di Rossini con L’orgia, all’antica canzone napoletana “Lu gulìo de ne figliola”, le ariette di Denza, Ostriche e la Canzone della Polenta, Offenbach con la “griserie” dell’operetta “La perichole”, il valzer dalla zarzuela spagnola con “Chateau Margaux” , l’aria dalla “Cantata del caffè” di Bach, alcuni “Pechés de vieilles” per pianoforte solo del gourmet Rossini, e si è arrivati nella seconda parte ad alcune celebri arie del repertorio di soprano di coloratura che hanno reso famosa Valeria Esposito in tutto il mondo.