Napoli-Eventi- Teatro Augusteo i concerti del mese di aprile

Valentina Stella sarà in scena con “Nannì” sabato 1 aprile, una voce autentica, di chi è nato dalle viscere di una Napoli sofferente, ma viva, pronta al sorriso e all’amore. Un racconto musicale nella melodia napoletana classica e moderna, che spazia da Salvatore di Giacomo, Libero Bovio, Bruno Lanza, Pino Daniele, Mario Merola, Giulietta Sacco a brani inediti di giovani autori come Giovanni Block, Alessio Arena e Gianpaolo Ferrigno.

Da martedì 18 a giovedì 20 aprile i concerti di Fiorella Mannoia, ben tre tappe napoletane tutte esaurite per il suo “Combattente” tour, che prende il nome dal suo ultimo album di successo.

Venerdì 21 aprile il palco sarà per la band dei Baustelle, in tour nei teatri più prestigiosi d’Italia per “L’amore e la violenza”, il loro ultimo album.

Quindi sabato 22 aprile sarà in concerto Mario Biondi: sold out anche per la voce soul più calda e intensa del panorama musicale italiano, che con “Best of soul” celebra 10 anni di carriera e omaggia l’album che lo ha fatto conoscere al grande pubblico.

Riepilogando:

Sabato 1 aprile il concerto di Valentina Stella – Nannì

Martedì 18, mercoledì 19 e giovedì 20 aprile i concerti di Fiorella Mannoia – Combattente tour 

Venerdì 21 aprile il concerto dei Baustelle – L’amore e la violenza tour

Sabato 22 aprile il concerto di Mario Biondi – Best of soul

Info biglietti telefonando allo 081414243 o visitando il sito www.teatroaugusteo.it

Teatro Augusteo

Marco Calafiore 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.