Napoli bello e fortunato: al San Paolo l’Udinese esce sconfitta 3-1 e gli azzurri restano sulla scia della Roma

Q2015-02-08_15-06-41uesto Napoli fa sul serio, esprime un buon calcio e manifesta una forma fisica invidiabile che, combinata con la qualità dei singoli, gli permette di vivere periodo estremamente positivo che conta quattro vittorie consecutive, tante certezze e gradite sorprese. La squadra vanta già sei punti in più rispetto al girone d’andata in quanto nella prima metà di campionato perse sia col Chievo che con l’Udinese per uno a zero. Le reti di Mertens e Gabbiadini sono il frutto di una efficiente comunicazione tattica tra i reparti e rappresentano elementi intrinseci al modo di giocare di Benitez.

Il gol di Thereau mette in mostra le sporadiche carenze della difesa azzurra che, prima con Britos il quale perde il duello in velocità con l’attaccante dell’Udinese, poi con Rafael che azzarda un’uscita fuori-luogo, permettendo all’avversario francese di porgere la palla in rete con un cucchiaio. I friulani, accorciando le distanze, ci credono e ci provano e si manifestano le grandi doti tecniche, tattiche che vanta Allan, 24 brasiliano dallo stipendio non troppo oneroso e da ampissimi margini di miglioramento.

Il periodo fortunato del Napoli si consta anche con l’autogol di Thereau che decide il risultato finale: 3-1 e i partenopei rimangono ai calcagni della Roma. La continuità è fondamentale e già a Palermo, nella notte di San Valentino, il Napoli ha l’opportunità di lanciare un segnale forte al campionato.

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!