Napoli, 2-0 a Bratislava. Vittoria senza spettacolo

2014-10-02_18-35-37Di brillare e fare spettacolo, a quanto pare, non se ne parla ancora. La superiorità tecnica consente al Napoli di non curarsi più di tanto dei consueti errori in difesa. Lo Slovan per almeno 3 volte intimorisce Rafael che, paradossalmente, ha subito in porta tiri più pericolosi di quanto ne abbia ricevuti Pernis. L’unica differenza è che il portiere slovacco ha incassato due reti di testa, simili e geniali, prima di Hamsik e poi di Higuain: palla alta e lunga in area di rigore, eseguito da Koulibaly nel primo tempo e dall’uomo di casa Marek Hamsik nel secondo, che permettono al Napoli di conquistare i secondi 3 punti del girone, confermandosi l’avversaria da battere. Tuttavia, i padroni di casa escono a testa alta e con la consapevolezza di poter lottare con Sparta Praga e Young Boys.

Non è questa certo la prestazione in cui crogiolarsi ed inorgoglirsi ma, si sa, la vittoria è la cura migliore contro qualsiasi tipo di male. E di “malesseri” ce ne sono diversi in difesa a livello tattico. Il Napoli è una squadra che potrebbe rendere moltissimo, più di quanto stia facendo in questi tempi. Solo il buon lavoro farà fruttare risultati e soddisfazioni.

Vincere in Europa è importante per la squadra e per la Nazione. Il ranking ne giova ed è fondamentale per il rilancio del calcio italiano. Il Napoli, intanto, pensa a sé e punta a ritornare tra le protagoniste d’Italia e d’Europa.

Fabio Corsaro 

 

About Fabio Corsaro

Ho 22 anni e da quasi 3 primavere sono giornalista pubblicista. Dirigo la splendida redazione di Informare, di cui faccio parte dai miei teneri 16 anni. Sono laureato presso l’Università di Salerno in Scienze della Comunicazione e, in virtù della specialistica, mi appresto a fare esperienze internazionali (non ricordatelo a mia mamma). Per il resto avanti con un detto che non muore mai... Per aspera ad astra!