MSC – Una crociera di musica e napoletanità

MSC - Crociera della musica napoletana

La dolce e rinomata melodia napoletana sarà la protagonista di un progetto targato MSC Crociere che, per il decimo anno consecutivo, propone la “Crociera della musica napoletana”, un’iniziativa che ha come scopo quello di portare nel cuore del mediterraneo la musica classica partenopea. Non a caso la MSC Splendida abbandonerà gli ormeggi il 24 settembre 2017 dal porto di Civitavecchia; una scelta intelligente quella del porto laziale, mirata a catturare l’attenzione di un pubblico proveniente da tutta Italia su un’iniziativa che supera i confini della diffusione regionale e si va a codificare come un evento di carattere nazionale. La settimana di navigazione toccherà le città di Palermo, Cagliari, Valencia, Palma di Maiorca, Marsiglia e Genova, per riapprodare a Civitavecchia il 1°ottobre.

L’ideatore di ciò che sembra esser una manifestazione volta a diffondere l’oro di Napoli nelle splendide acque del mediterraneo è Francesco Spinoza, il quale in relazione all’evento da lui promosso dichiara: «Napoli è come una Fenice, rinasce sempre dalle sue ceneri. Con tutti i problemi che ha avuto e che continua ad avere non è mai stata una città avida, non si è mai chiusa in sé stessa come i suoi cittadini che, nonostante tutto, sanno come reagire ai disagi e alle difficoltà di una città come la loro». Il progetto “Crociera della Musica Napoletana” vuole far conoscere ancora di più Napoli al mondo per le sue bellezze, per l’ottimo cibo e la bella musica, melodie di una tradizione classica che verranno portate sul palco da due pietre miliari della canzone napoletana quali: Nino D’Angelo e Monica Sarnelli. Una voce femminile ricca di sfumature che renderà ancor più elettrizzante una meravigliosa vacanza settembrina. In quanto presenza femminile di spicco dell’evento, Monica Sarnelli ha dichiarato: «Come tutti possono immaginare sono felicissima di esser stata scelta per la decima edizione di questa meravigliosa iniziativa promossa da MSC crociere, sono orgogliosa di poter affiancare Nino D’Angelo. Chi mi segue dagli inizi della mia carriera sa benissimo quanto io spesso mi sia ispirata al suo modo di interpretare la canzone napoletana e il suo essere sempre grato a Napoli e alla tradizione di cui gode la nostra terra. Sono felice di poter condividere questa esperienza con lui e di poter emozionare il pubblico attraverso i testi dell’intramontabile musicale nostrana».

A completare il cast artistico ci sarà l’eclettico Peppe Iodice, comico spumeggiante che, dopo una lunga gavetta nei teatri, è giunto alla ribalta partecipando come ospite fisso a numerose trasmissioni nazionali. La parte culturale sarà curata dal giornalista e docente universitario Gennaro De Crescenzo, presidente dell’Associazione Neoborbonica, il quale chiarirà le vicende storiche che condussero all’Unità d’Italia e racconterà aneddoti riguardo la cultura, l’economia e l’organizzazione politica di uno stato riconosciuto nell’immaginario collettivo come “arretrato e tirannico”. Arte, bellezza e cultura saranno i comuni denominatori di un evento dai contorni ricchi e singolari, per imprimere nei napoletani, e non solo, tre concetti fondamentali di cui fare tesoro sempre: orgoglio, memoria e riscatto.

A tal proposito abbiamo chiesto ad uno dei protagonisti indiscussi di questa decima edizione di “Crociere del mediterraneo”, Nino D’Angelo, il ragazzino delle canzoni spensierate in riva al mare ma nello stesso tempo romantiche.

Come ci si sente ad essere ospite d’onore di un evento così importante consapevole di essere uno dei maggiori esponenti della musica napoletana nel mondo? 
«È sicuramente un piacere oltre che un onore, sono orgoglioso di omaggiare il patrimonio musicale di Napoli perché penso che quella napoletana sia l’unica canzone degna di esser conosciuta e valorizzata in tutto il mondo.  Ecco perché trovo estremamente giusto che la mia città investi su un patrimonio culturale che è immenso».

Questo evento è proprio la dimostrazione di come sia motivo di orgoglio investire e diffondere in tutto il mondo l’essenza di Napoli e del suo generoso ed onesto popolo.

di Martina Giugliano

About martina giugliano

Nata il 05/02/1991 a Napoli. Laureanda presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II in Lettere Moderne. Addetto Stampa dell’Associazione “Social Evo“. Speaker radiofonica, tutti i venerdì curo la rubrica free time sulle frequenze di Radio Amore.