NAPLES360 E AUTUMN IN SANITÁ: LA MOSTRA E IL REPORTAGE AL PAN DI NAPOLI

 

Il 19 gennaio alle ore 18:00, presso il PAN – Palazzo delle Arti Napoli (Via dei Mille, 60), è stata inaugurata la mostra fotografica “Naples360”.
La rassegna patrocinata dal Comune di Napoli con gli Assessorati alla Cultura e al Turismo e quello ai Giovani, sarà visitabile fino al 30 gennaio 2016. Il progetto fotografico “Naples360” di Domenico Maschio, ha lo scopo di raccontare la città attraverso emozioni e sentimenti dei napoletani, per la prima volta con l’innovativa tecnica fotografica a 360°. Il percorso espositivo propone un viaggio alla scoperta dei luoghi di Napoli, con scatti già pubblicati sul sito www.naples360.it ed altri inediti.
All’interno della mostra, sarà ospitato il fotoreportage di Vincenzo Noletto “Autumn in Sanità”, che mostra la vita dello storico rione e delle persone che lo vivono,  con l’obiettivo di  riqualificarlo.
All’inaugurazione è prevista la partecipazione del Sindaco Luigi De Magistris, dell’Assessore ai Giovani Alessandra Clemente e dell’Assessore alla Cultura Nino Daniele.
La manifestazione ad ingresso gratuito è visitabile tutti i giorni dalle ore 9:30 alle ore 19:30 – la domenica dalle ore 9:30 alle 14:30.

http://www.comune.napoli.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/28950

About fulvio mele

Fulvio Mele: Ventenne Giornalista Pubblicista da Marzo 2016 e Vicedirettore di Informare da Giugno dello stesso anno. Diplomatosi al Liceo Scientifico R. Caccioppoli di Napoli. Laureando in Sociologia (scienze sociali) presso la Facoltà della Federico II. Entra nell'associazione "Officina Volturno" nell'agosto 2013. Esordisce come giornalista nel mensile di ottobre 2013, scrivendo una rubrica sui libri, "Leggi che ti passa". "Credo che per essere giornalista bisogna essere curioso e andare oltre le cose; credo che la notizia non si crea ma la si racconta entrandoci dentro, aprendola dall'interno; credo che un vero giornalista scrive di emozioni e di storie, soprattutto dà voce a chi voce non ne ha ; credo che essere giornalista sia uno stile di vita"