Mondragone – Una nota per Don Fantini, oggi concorso musicale

MONDRAGONE. Si terrà questo pomeriggio, alle ore 18:45, presso la Chiesa di San Nicola, il Concorso Musicale Nazionale MONDRAGONE. Si terrà questo pomeriggio, alle ore 18:45, presso la Chiesa di San Nicola, il Concorso Musicale Nazionale “Una Nota per Don Fantini”, a cui seguirà un annullo filatelico commemorativo, in occasione del 25° anno dalla morte dello storico parroco Mons. Adelchi Fantini. Interverranno il Parroco di San Nicola Don Ferdinando Iannotta, i responsabili del consultorio diocesano “Giovanni Paolo II”, il Direttore Artistico del concorso musicale Miriam Zeoli ed il Sindaco della Città Giovanni Schiappa.

In primo luogo – commenta il Primo cittadino – ritengo doveroso complimentarmi con gli organizzatori del concorso musicale, che onorano la memoria di Don Adelchi nel migliore dei modi, attraverso un evento che potrà ripetersi negli anni e che, senza dubbio, apporta un sicuro contributo culturale alla nostra città.  Don Adelchi è stato un sacerdote che ancora oggi, nonostante siano passati 25 anni dalla sua scomparsa, rimane nei ricordi e nei cuori dei mondragonesi che lo hanno conosciuto. Il ruolo di insegnante al Liceo Scientifico cittadino, l’interesse e l’attenzione verso i giovani – continua Giovanni Schiappa – e la sua guida autorevole della Parrocchia di San Nicola, ne fanno un personaggio che ha lasciato un segno indelebile nella nostra memoria collettiva. Come dimenticare, poi, quando si recò negli Stati Uniti per raccogliere fondi che servissero al restauro della Sacra Icona di Santa Maria Incaldana – Protettrice dei mondragonesi – o alla costruzione del Santuario al Belvedere, di cui fu promotore della posa della prima pietra. Conoscere i personaggi che hanno fatto la nostra storia – conclude il Sindaco – significa affrontare meglio le sfide del futuro.a cui seguirà un annullo filatelico commemorativo, in occasione del 25° anno dalla morte dello storico parroco Mons. Adelchi Fantini. Interverranno il Parroco di San Nicola Don Ferdinando Iannotta, i responsabili del consultorio diocesano “Giovanni Paolo II”, il Direttore Artistico del concorso musicale Miriam Zeoli ed il Sindaco della Città Giovanni Schiappa.

In primo luogo – commenta il Primo cittadino – ritengo doveroso complimentarmi con gli organizzatori del concorso musicale, che onorano la memoria di Don Adelchi nel migliore dei modi, attraverso un evento che potrà ripetersi negli anni e che, senza dubbio, apporta un sicuro contributo culturale alla nostra città.  Don Adelchi è stato un sacerdote che ancora oggi, nonostante siano passati 25 anni dalla sua scomparsa, rimane nei ricordi e nei cuori dei mondragonesi che lo hanno conosciuto. Il ruolo di insegnante al Liceo Scientifico cittadino, l’interesse e l’attenzione verso i giovani – continua Giovanni Schiappa – e la sua guida autorevole della Parrocchia di San Nicola, ne fanno un personaggio che ha lasciato un segno indelebile nella nostra memoria collettiva. Come dimenticare, poi, quando si recò negli Stati Uniti per raccogliere fondi che servissero al restauro della Sacra Icona di Santa Maria Incaldana – Protettrice dei mondragonesi – o alla costruzione del Santuario al Belvedere, di cui fu promotore della posa della prima pietra. Conoscere i personaggi che hanno fatto la nostra storia – conclude il Sindaco – significa affrontare meglio le sfide del futuro.

Emilio Pagliaro

emiliopagliaro82@gmail.com