Mina festeggia il compleanno con un omaggio che viene da Napoli.

trianonProprio oggi, spegnendo una nuova candelina, la grande artista ha inserito nel sito ufficiale (minamazzini.com) il video del tributo che le ha dedicato il Trianon in occasione dell’apertura di «Campania stage», la manifestazione di dibattito sul comparto musicale, ideata dal direttore artistico del teatro Giorgio Verdelli.

A renderle omaggio nel video – nel quale sono inserite le maggiori interpretazioni di Mina di celebri canzoni napoletane – con il padrone di casa Verdelli, vi sono il musicista Massimiliano Pani, primogenito dell’artista, la cantante Francesca Rondinella, il paroliere Salvatore Palomba, il sociologo Luigi Caramiello e il critico musicale Stefano Valanzuolo.


prossima programmazione

  • giovedì 27 marzo, ore 12:30

conferenza stampa

Rocco Hunt

  • giovedì 27 marzo, ore 21

Rocco Hunt

‘A verità

biglietti: platea € 20, palchi € 15

  • venerdì 28 marzo, ore 21

Afrakà rock festival 2014

Osanna

con Alan SorrentiGianni LeoneSophya BacciniAldo Tagliapietra (ex le Orme) e Alex Carpani band

biglietti: posto unico € 15

  • sabato 29 marzo, ore 21

Afrakà rock festival 2014

King of Pop

Tributo a Michael Jackson

con Jennifer Batten

biglietti: platea € 20, palchi € 15

  • giovedì 3 aprile, ore 21

Maurizio Nazzaro

Una nuova ricetta per la canzone napoletana

  • ogni martedì, fino a maggio, ore 21

Palco libero al Trianon

biglietti: posto unico € 5

_________________________________________

Trianon – il teatro della musica a napoli

(Trianon Viviani spa)

Paolo Animato
ufficio stampa
&comunicazione

piazza Vincenzo Calenda, 9
I-80139 Napoli

teatrotrianon.org

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.