Migranti. Proteste del Sindaco di Vitulano e la Procura chiude il Centro di Accoglienza

É di nuovo percorribile la strada che conduce all’agriturismo che ospita i migranti nel Comune di Vitulano (Benevento). Secondo quanto fa sapere il vice sindaco Antonio Iannella (Pd) è stata raggiunta un’intesa con la Prefettura sul numero di migranti da ospitare, passato da 34 a 12. La terra che impediva il passaggio per motivi di sicurezza – sia per i danni dell’alluvione del 2015 sia per l’andirivieni continuo di mezzi – è ora accumulata sul ciglio della strada e le transenne sono stata spostate.

Il prefetto di Benevento, Paola Galeone, ha disposto la chiusura della struttura privata di Vitulano destinata all’accoglienza dei migranti. Lo rende noto il sindaco del centro sannita, Raffaele Scarinzi. I migranti sono stati destinati ad un altro centro di accoglienza in un Comune della provincia del quale non è stato reso noto il nome.

Esasperato come i suoi concittadini dal numero di immigrati inviati sul suo territorio, Raffaele Scarinzi, sindaco Pd di Vitulano (Benevento), che già ospita un Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati, aveva emesso un’ordinanza di chiusura dell’unica strada di accesso a un agriturismo per impedire l’arrivo di altri immigrati, come disposto dalla prefettura. L’ordinanza sindacale era stata eseguita scaricando una massa di terra sull’unica via di accesso alla struttura ricettiva.