Memorial Vincenzo Di Stasio, grande festa ed amicizia\

Memorial Di Stasio
Memorial Di Stasio

Ancora una volta gli amici di Vincenzo De Stasio lo hanno voluto ricordare dopo la tragica scomparsa in un incidente stradale che lo aveva strappato alla moglie e alla sua cara figlioletta. Antonio Campaniello e Silvestro Santonicola, i più attivi che si danno da fare, hanno voluto ancora una volta ricordarlo dedicandogli un triangolare calcistico nello stadio Delle Vittorie “Pasquale Galasso”. Anche se sotto una pioggia battente, i tanti suoi amici sono convenuti allo stadio per essere presenti a questo evento che ormai è diventato un giorno di memoria ma anche di affetto per un amico che di pallone se ne era fatto uno scopo di vita. Alle 18 circa con la presenza di tutti i parenti, e questa volta c’era anche la sua mamma, le tre squadre Amatori Cancello ed Arnone, Gli Amici di Vincenzo e una rappresentativa di S.Cipriano si sono portati al centro campo preceduti da tanti bambini che primo dell’inizio del fischio iniziale dell’arbitro Vincenzo di Stasio hanno fatto volare al cielo tanti palloncini con sotto l’immagine di Vincenzo. Il primo incontro è stato tra gli Amatori Cancello ed Arnone e Rappresentativa S.Cipriano che ha vinto il primo match. E’ subito seguito l’altro incontro Amatori -Amici di Vincenzo vinto dagli amici di Vincenzo ed infine la finale disputata sempre sulla distanza di 25 minuti tra Amici di Vincenzo e Rappresentativa S.Cipriano vinta da quest’ultima e arbitrato da Giuliano De Caprio. Tanti calciatori e quasi tutti che superavano i 40 anni, una grande sportività in campo, ma anche tanta nostalgia perché ci hanno fatto ricordare il giovane Vincenzo, ma anche tanti momenti belli in cui tutti questi atleti hanno giocato in quella storica squadra che si chiamava “Sacro Cuore” e di cui ci siamo onorati di farne parte anche come presidente. Premiazione per tutti i calciatori con una medaglia ricordo, premio per la squadra vincitrice e per tutti i famigliari con grandi momenti commozione. cs

 

About Tommaso Morlando

Giornalista pubblicista - Fonda il "Centro studi officina Volturno" nel 2002 e di conseguenza anche il Magazine INFORMARE. In un territorio "difficile" è convinto che attraverso la cultura e l'impegno civico sia possibile testimoniare la legalità contro ecomafie e camorra. Liberi e indipendenti da ogni compromesso personale e partitico. Il nostro scopo è quello di fare corretta e seria informazione, dando voce ai più deboli e alle "eccellenze" dei nostri territori che RESISTONO. Abbiamo una storia ancora tutta da scrivere e da raccontare, ma la faranno i nostri giovani...ormai il seme è germogliato e la buona informazione si sta autodiffondendo.